Steven Spielberg ha rilasciato una lunga intervista ad Empire sull’atteso film Le avventure di Tintin: Il segreto dell’unicorno che vedremo in anteprima nella Sezione Alice del Festival del film di Roma.
Le prime risposte del regista riguardano il team di sceneggiatori (Steven Moffatt, Edgar Wright e Joe Cornish) a bordo del film e di come abbiano adattato la storia:

Tutti quanti hanno adottato lo stile di Hergè e in particolare hanno cercato di non utilizzare una forma contemporanea di humour. Non c’è dell’umorismo infantile in Tintin. Abbiamo voluto ricreate il tipo di humour del periodo di Hergè, più simile allo slapstick dei film muti che alle freddure o la satira verbale.

Poi il regista parla dello stile della pellicola che rispecchia tutto un filone anni 70′ – 80′ di cui il regista è uno dei maggiori rappresentanti:

Avventura non significa solamente azione per 90 minuti. Avventura vuol dire anche scoprire segreti, trovare la verità riguardante persone a noi vicine. Si ha la possibilità di dare al pubblico quelle piccole sorprese che aprono una finestra su una grande rivelazione. Questo è il tipo di stile e di struttura che io amo. Questo film è molto simile a quelli che realizzavo negli anni ’80. E’ più vicino alla mia sensibilità degli anni ’80 di altri film che ho realizzato recentemente…

Inoltre, ha anche parlato a a proposito del rapporto tra live action e componente animata nel proprio film:

Ho davvero cercato di modificare le dinamiche del processo. Questa tecnologia mi permette di realizzare il mio primo film d’animazione e di sfruttare anche alcuni dei miei mezzi tradizionali di processi analoghi all’interno di un’esperienza completamente digitale. Si tratta di una combinazione molto interessante di un approccio simile ma con cui si ottiene un risultato digitale. Il film è 85% animazione e 15% live action.

Non volevo aspettare 31 giorni per mettere la telecamera a servizio delle riprese, non so lavorare in questo modo. Quindi ho fatto qualcosa che nessuno aveva mai fatto prima: ho portato una cinepresa dentro The Volume (sala di riprese della WETA), e ho costruito la mia ripresa perfetta di volta in volta.

Il pezzo completo verrà pubblicato su Empire a Novembre. Il film è uscirà il 28 Ottobre in Europa, negli USA a Natale.

Fonte:

Fonte: Empire via Playlist viaBadtaste.it