Un fantasy ‘ospedaliero’? No, più semplicemente una commedia a sfondo socio-politico, tratta dall’omonimo romando di Hector Tobar: questo il nuovo progetto messo in cantiere da Daniel Barnz (Beastly, Won’t back down). Al centro della storia, i Torres-Thompsons, una coppia di origini messicane e statunitensi, che impiega come collaboratrice domestica Araceli, immigrata illegale anch’essa messicana. In seguito a una serie di accadimenti, avviati da alcuni cattivi investimenti e proseguiti con una causa relativa a un giardino lasciato incolto, i due, all’insaputa l’uno dell’altra, decideranno di ‘scomparire’ per qualche giorno, lasciando la domestica sola con i loro tre figli. Non sapendo cosa fare, la giovane decide così di portarli dal loro nonno messicano, proseguendo la catena di equivoci che prima le costeranno un’accusa di rapimento e poi porteranno il caso sui media, facendo esplodere addirittura tensioni razziali, in un clima e in una concatenazione di eventi che ricorda in parte Il falò delle vanità di Tom Wolfe. Nel frattempo, Barnz porterà a breve sugli schermi Wont’ back down, con Maggie Gylenhaal e Viola Davis.

Fonte: Empire