Da domani nei cinema, in 220 copie, arriva Brick Mansions diretto da Camille Delamarre, Brick Mansions, che vede protagonista Paul Walker, nel suo ultimo film compiuto prima della tragica scomparsa, accanto al co-fondatore della disciplina del Parkour Davide Belle.

 
 

LEGGI ANCHE: Brick Mansions recensione del film con Paul Walker

UNA NUOVA CLIP DEL FILM

SPECIALE ON SET

Tuttele foto:

[nggallery id=469]

Brick Mansions 2In una Detroit in mano al crimine, le fatiscenti case con mattoni a vista della città sono occupate completamente dai peggiori criminali della zona. Incapace di tenere a bada il crimine, la polizia ha eretto delle mura per contenere i criminali in quest’area e proteggere il resto della città. Per il poliziotto sotto copertura Damien Collier (Paul Walker), ogni giorno è una lotta contro la corruzione; per Lino (David Belle), ogni giorno è una lotta per vivere una vita onesta. Le loro strade non si sarebbero mai dovute incontrare, ma quando il re della droga di Detroit Tremaine Alexander (RZA) rapisce la fidanzata di Lino, Damien accetta con riluttanza l’aiuto del coraggioso ex-galeotto. Insieme dovranno sventare un sinistro piano che potrebbe distruggere l’intera città. Remake della pellicola francese Banlieue 13 (2004), Brick Mansions si distingue dagli altri film d’azione grazie alla presenza di incredibili stunt di Parkour, disciplina di cui David Belle è il co-fondatore. Il Parkour, l’arte di muoversi in un qualsiasi ambiente agilmente usando solo ed esclusivamente il corpo umano per oltrepassare gli ostacoli, è al tempo stesso un abile gioco mentale e una combinazione di azioni fisiche. Questo mix esplosivo ha attirato l’attenzione di Luc Besson, co-sceneggiatore e produttore di Banlieue 13, e co-sceneggiatore di Brick Mansions, che l’ha usato per un film d’azione mozzafiato.