E’ una delle bellezze più particolari del cinema sotto i riflettori in questi giorni. Qualcuno stravede per lei, altri non amano molto la sua espressione, qualcun’altro la ama dai tempi (non sospetti) di The Tudors, quando nei panni di Anna Bolena prima faceva perdere la testa al Re Enrico VIII, poi era lui che l’ha fatta perdere a lei…

Ma Natalie Dormer, classe 1982, di strada ne farà ancora tanta, e visto che nel suo futuro ci saranno per certo un altro film di Hunger Games e un numero indefinito di puntate di Game of Thrones (non sappiamo che sorte ha riservato al suo personaggio George RR Martin), ci chiediamo se l’attrice non sia intenzionata a confermare le voci che la vogliono tra le favorite ad interpretare il ruolo di Carol Danver/Captain Marvel.

Su questa eventualità però Natalie non si è sbottonata, dichiarando: “Non commenterò nulla dei possibili ingaggi futuri che potrei accettare, tutto quello che dirò è che per me si tratta di buone sceneggiature. Io seguo quelle. Per me, Il Canto della Rivolta, Game of Thrones, tutti i miei altri lavori, sono stati scelti per la buona scrittura. Amo essere parte di un grande apparato produttivo, e amo anche far parte di piccoli progetti indipendenti e piccoli palchi. Guardo solo il materiale di riferimento. Voglio conoscere il personaggio è il testo, è da questo deriva la mia decisione.”
Possiamo quindi azzardarci a dire che Natalie vorrebbe prima leggere lo script di Captain Marvel prima di accettare? Chissà, la risposta l’avremo con il tempo.