Adam Driver
Foto di Luigi De Pompeis

Adam Driver e Michael Shannon sono trai protagonisti delle interviste di Variety Actors on Actors di quest’anno. I due attori, noti principalmente per i loro lavori nel cinema indipendente, hanno però partecipato anche a grossi blockbuster. Adam Driver è infatti il nuovo villain di Star Wars, Kylo Ren, che ha esordito lo scorso anno in Star Wars il Risveglio della Forza, Michael Shannon invece ha commentato il suo essere stato il Generale Zod in L’Uomo d’acciaio, primo capitolo del DCEU.

 
 

Adam Driver e Michael Shannon su Kylo Ren e Generale Zod

Shannon ha dichairato: “Ho visto L’uomo d’Acciaio come un film con una forte valenza sociale, non necessariamente come un semplice cinefumetto. È una storia che ha a che fare con la civiltà: gente che vive su un pianeta e che, dopo averne consumato le risorse, pensa che la soluzione sia semplicemente spostarsi su un altro pianeta. Ogni tanto si sente qualcosa di simile da parte nostra, anche da queste parti. È un ottimo traguardo, comunque, riuscire a confezionare un grosso e divertente film pieno di azione con un significato sociale tra le righe.”

Per quanto riguarda Adam Driver, invece, ecco cosa ha detto l’attore: “Ha tutto a che fare con gruppi separati che sono del tutto convinti della giustificazione morale delle loro azioni. Che questo significhi far esplodere la Morte Nera, che è comunque piena di persone, anche se fanno parte dei cattivi, o il pianeta Alderaan… l’idea è che tutti siano al 100% convinti di essere nel giusto. È anche questo a rendere le cose interessanti.”

Che ve ne pare?

Michael Shannon è al momento in sala con Animali Notturni, di Tom Ford, mentre Adam Driver tornerà sul grande schermo a gennaio in Silence di Martin Scorsese.