Halloween

Universal Pictures ha confermato che il franchise di Halloween continuerà ad espandersi con due nuovi film che arriveranno al cinema nel 2020 e nel 2021. Lo studio ha comunicato i piani per il franchise dopo aver fatto notare che Halloween del 2018, interpretato da Jamie Lee Curtis e diretto da David Gordon Green, ha registrato l’incasso più alto del franchise, con 250 milioni in tutto il mondo.

Il primo film si intitolerà Halloween Kills e uscirà il 16 ottobre 2020. Halloween Ends, il secondo, uscirà un anno dopo, il 15 ottobre 2021. Green dirigerà entrambi i film e Curtis sarà la protagonista.

L’anno scorso Halloween è stato l’undicesimo episodio della serie, di questi, cinque hanno visto la partecipazione di Jamie Lee Curtis e soltanto uno, il sequel diretto dell’originale, uscito nel 1978, la regia di John Carpenter. Nick Castle tornerà a interpretare Michael Myers, sfuggito alla custodia e diretto verso Haddonfield, Illinois, per una resa dei conti finale con Strode nella notte di Halloween.

Nel film originale, il cattivo Michael Myers ha trascorso gli ultimi 15 anni rinchiuso in un sanatorio sotto la cura dello psichiatra infantile Dr. Sam Loomis. La notte prima di Halloween, nel 1978, Myers fugge e fa ritorno a casa, a Haddonfield, Illinois, dove insegue la studentessa Laurie Strode, memorabilmente interpretata da Curtis nel suo film d’esordio. L’originale Halloween è stato diretto da Carpenter da una sua sceneggiatura e inizia con Michael, che ha sei anni e uccide sua sorella adolescente nella notte di Halloween del 1963.

Nel film del 2018, il personaggio di Curtis ha un confronto finale con Michael Myers, che l’ha perseguitata da quando è sfuggita a malapena alla sua follia omicida la notte di Halloween di quattro decenni prima. In quel film, Laurie Strode è una nonna solitaria,  ancora traumatizzata dai suoi incontri con l’assassino. Al film hanno partecipato anche Judy Greer, Andi Matichak, Will Patton e Virginia Gardner.

Fonte: Variety