Blade

Un casting call per l’imminente reboot di Blade con Mahershala Ali potrebbe aver anticipato l’arrivo della figlia del Diurno, Fallon Gray, nel MCU. Secondo quanto riportato da Murphy’s Multiverse (via CBR), la produzione del film sarebbe alla ricerca di un’attrice per il ruolo di un’adolescente di nome Ruby.

Quest’uiltima viene descritta come “premurosa, serie e oppressa dal crescere in un mondo complicato”. Ulteriori dettagli sul personaggio non sono stati forniti, ma sebbene non si sappia ancora nulla sulla trama del reboot Marvel dedicato all’iconico cacciatore di vampiri, sembra che tale Ruby possa essere proprio la figlia di Eric Brooks, fornendo così all’universo cinematografico Marvel un nuovo eroe ereditario da poter sfruttare in futuro.

Bisogna tenere a mente, però, che il nome “Ruby” potrebbe essere una sorta di copertura per il nome che il personaggio avrà effettivamente nel film: dai fumetti, sappiamo che il nome della figlia di Eric Brooks è Fallon Gray, nonostante il personaggio non sia mai realmente apparso sulla carta. Fallon avrebbe dovuto debuttare nel 2015 in una nuova serie scritta da Tim Seeley e illustrata da Logan Faerber. In seguito, però, Seeley abbandonò il progetto, pensando che un autore di colore sarebbe stato più adatto alla storia. Alla fine, la serie venne definitivamente accantonata.

Nonostante il personaggio non abbia mai debuttato ufficialmente, l’idea di una figlia di Blade ha preso subito piede nell’immaginazione di moltissimi fan. E con il MCU che a breve introdurrà sempre più eroi adolescenti – basti pensare alle serie Hawkeye e Ms. Marvel – un giovane Diurno potrebbe aiutare a rimpolpare ed espandere l’universo del cacciatore di vampiri, oltre il prossimo annunciato reboot.

Cosa sappiamo su Blade?

È passato più di un anno da quando Blade è stato annunciato ufficialmente, tuttavia la Marvel non ha in alcun modo affrettato lo sviluppo del reboot. Di recente è stato confermato che i Marvel Studios hanno affidato a Stacy Osei-Kuffour la sceneggiatura del film. Osei-Kuffour ha lavorato come story editor e sceneggiatrice per l’acclamata serie Watchmen di HBO. Lo studio ha preso in considerazione soltanto sceneggiatori di colore e, secondo quanto riferito, Ali è stato direttamente coinvolto nel processo.