The World To Come Queer Days

Annunciato il programma della seconda edizione del Festival Queer Days – Giornate di Cinema e Cultura Queer che si svolgerà dal 7 al 10 ottobre 2021 presso il Centro Giovani I Municipio a Roma e a Scena, spazio dedicato alle arti gestito dalla Regione Lazio.

 

La nuova edizione sarà dedicata all’intersezionalità delle lotte. Tra i temi centrali la comunità trans, i femminismi neri, l’universo del porno e dei sex workers. La manifestazione è organizzata dall’Associazione CineQueer, Zalib e Frocya.

Ad inaugurare la seconda edizione sarà il film vincitore del Queer Lion alla Mostra di Venezia 2020: The World To Come di Mona Fastvold. La storia racconta di due donne, Abigail e Tallie. Questa, donna estroversa e di straordinaria bellezza, si trasferisce con il marito Finney in una fattoria nelle vicinanze della casa di Abigail. Le due provano a stringere una relazione, riempiendo un vuoto nelle loro vite di cui non conoscevano l’esistenza.

Festival Queer Days – Giornate di Cinema e Cultura Queer, il programma

La selezione dei film prosegue con altri cinque titoli: La casa dell’amore di Luca Ferri, Cicada di Matthew Fifer e Kieran Mulcare, See you then di Mari Walker, No straight lines – The Rise of Queer Comics di Vivian Kleiman e il film di chiusura Breve historia del planeta verde di Santiago Loza.

Si aggiungono altri 27 titoli della selezione ufficiale dei cortometraggi della sezione Queer Short che si possono consultare qui https://bit.ly/3mchrO0.

Nel fuori concorso, invece, avremo il cortometraggio Dustin di Naïla Guiguet proveniente dal Frameline e Panteres di Èrika Sánchez proveniente dal Festival di Berlino.

Sempre nel fuori concorso anche un focus su Todd Verow con tre titoli: Have Mike Pence’s Dick in a Pickle Jar. Want to see it?, Covid Summer e Swimming to the End of the World.

  • Eventi collaterali:

Durante i quattro giorni di festival verrà dato spazio agli eventi collaterali; ne segnaliamo alcuni.

Ad aprire il 7 ottobre ci sarà la presentazione della mostra fotografica di Ludovico Andrea D’Auria dal titolo “Their Lights”, che ha per tema la fashion shooting e le battaglie LGBTQIA+, delineando un ritratto della comunità in Europa e in Italia.

Sempre nella giornata di apertura ci sarà lo spettacolo Cuoro in pillole di e con Gioia Salvatori.

Venerdì 8 ottobre ci sarà la passeggiata politico-performativa per attraversare collettivamente la città in collaborazione con DonneXStrada.

Sabato 9 ottobre è in programma l’incontro, a cura della rubrica giornalista Brave, con Francesco Angeli, Pietro Turano e Simone Alliva sul tema di come le persone provenienti da professioni diverse possono dar vita ad un attivismo comune. In serata ci sarà il concerto de Le No Choice.

Per domenica 10 ottobre, segnaliamo la presentazione del libro “The Coloring Drag vol.2” di Mattia Bau Vegni. Interverrà l’autore insieme a Valerio Bellini, Cristina Prenestina e Natascia Maesi. E’ un progetto sostenuto da Arcigay Firenze.