Quella di Nymphomaniac era una delle proiezioni più attese di questo Festival e il regista Lars Von Trier ha reso, come da aspettative, l’evento interessante. Si è presentato al photocall con una t-shirt in piena polemizzazione con il Festival di Cannes, dal quale fuespulso, nell’anno di Melancholia, perchè “persona non grata”. La stessa scritta, insieme al logo del festival francese, era stampata sulla maglietta di Lars, che l’ha esibita con divertito orgoglio ai fotografi berlinesi.

 

Ma non è finita qui. Durante la conferenza stampa del film, uno dei protagonista Shia LaBeouf ha deciso di lasciare la conferenza stampa, dopo appena una domanda da parte della stampa presente. Certo la bufera che lo ha travolto negli ultimi periodi non avrà fatto bene allo sua autostima, ma sembra comunque un comportamento poco rispettoso verso i colleghi e i giornalisti presenti.

Ma stravaganze del giovane LaBeouf a parte, con lui e il regista erano presenti altri membri del cast (Stellan Skarsgård, Uma Thurman, Christian Slater) che sono stati tutt’altro che scortesi.

[nggallery id=364]

Berlino-2014-Nymphomaniac