Harry Potter e il Principe Mezzosangue: 10 cose che il film cambia dal libro

22448

Harry Potter e il Principe Mezzosangue è il sesto film della serie e rappresenta anche l’ultimo anno che il protagonista passa a scuola. Dalle dichiarazioni di J.K. Rowling, sappiamo che alla fine della guerra, sia Harry che Ron non completeranno mai gli studi, mentre Hermione è l’unica che torna a Hogwarts per il suo sesto anno di scuola.

Durante il suo sesto anno a scuola, Harry si confronta con il misterioso principe Mezzosangue, che dà il titolo al film (e al libro). Ma in che modo la storia è stata portata sullo schermo? Come è stato adattato il film a partire dalle pagine della Rowling?

Ecco 10 dettagli di Harry Potter e il Principe Mezzosangue che il film cambia rispetto al libro.

10L’inizio

 

L’inizio del Principe Mezzosangue vede i Mangiamorte portare il caos nelle strade di Londra e a Diagon Alley, in particolare. E, mentre è molto interessante vedere Fenrir Greyback che rapisce Olivander dal suo negozio, cosa che preannuncia gli sviluppi futuri ne I Doni della Morte, l’inizio del libro è completamente diverso.

In realtà, il sesto libro di Harry Potter inizia con Cornelius Caramel che parla con il Primo Ministro Babbano, dicendogli che Lord Voldemort è tornato e che la sua comunità è in grave pericolo. Durante questo scambio viene anche rivelato che c’è un nuovo Ministro della Magia, Rufus Scrimgeour, che però non vediamo fino all’inizio di Harry Potter e i Doni della Morte Parte 1.

Indietro