Joker: tutte le domande che ci lascia il film

628

ATTENZIONE: L’ARTICOLO CONTIENE SPOILER SU JOKER

Campione d’incassi nel primo weekend di programmazione e vincitore del Leone d’oro a Venezia, Joker è finalmente sbarcato nelle nostre sale e sta facendo discutere per le domande lasciate in sospeso. Qui sotto abbiamo riassunto le più importanti a cui un ipotetico sequel potrebbe rispondere:

4Thomas Wayne è davvero il padre di Arthur?

Iniziamo dal quesito più “caldo” che pone il film: Arthur Fleck è davvero il figlio illegittimo di Thomas Wayne? Sappiamo che la madre del protagonista, Penny Fleck, ha lavorato come domestica nella residenza di famiglia e che – come rivelato dalle lettere che la donna inviava regolarmente al suo ex datore di lavoro – lei crede fermamente che Arthur sia nato proprio in seguito alla relazione che aveva con il miliardario di Gotham.

L’età dei personaggi potrebbe confermare questa verità, tuttavia la documentazione ufficiale racconta una storia diversa: le carte affermano che Arthur è stato adottato, e la credibilità di Penny è discutibile a causa della sua diagnosticata psicosi delirante. D’altra parte però Wayne potrebbe essere il classico uomo potente che cerca in ogni modo di nascondere uno scandalo dichiarando il suo accusatore mentalmente instabile…

Indietro