11.22.63: James Franco protagonista nella serie-evento di J J Abrams

900

Grande attesa per 11.22.63, l’adattamento televisivo dell’omonimo romanzo di Stephen King, edito in Italia da Sperling & Kupfer, che vede a lavoro non solo un cast di tutto rispetto ma anche grandi nomi del cinema. Quando debutterà in America? Il prossimo 15 Febbraio.

11-22-63-222 novembre 1963. Tre spari risuonano a Dallas, il presidente Kennedy morì. E se il mondo non fosse più lo stesso? Se fosse possibile cambiare la storia tu lo faresti?” Uno dei romanzi più famosi di Stephen King, per mano di J.J. Abrams, diventa una miniserie tv evento che fra qualche settimana debutterà in America. La data prefissata è l prossimo 15 Febbraio appunto, e sulla piattaforma streaming a pagamento di HULU (eterna rivale di Netflix), saranno resi disponibili tutti gli episodi, 9 per l’esattezza, per una lunga ed emozionante maratona.

11-22-63-5È un progetto fortemente voluto dallo stesso Stephen King il quale figurerà come produttore  insieme al celebre Abrams. Questo è il secondo romanzo del grande re dell’horror che diventa una serie tv dopo Under The Dome (trasmessa sulla CBS per 3 stagioni). James Franco sarà l’indiscusso protagonista della miniserie che manterrà intatto il titolo del romanzo, 11/22/63 appunto, ed insieme a lui il cast annovera Chris Cooper, Josh Duhamel (che torna in tv dopo Las Vegas), T.R. Knight (era George ‘o Malley in Grey’s Anatomy), Cherry Jones, Sarah Gadon, Lucy Fry e George MacKay.

11-22-63-1La serie racconterà la vita di Jake Epping, un tranquillo professore che vive a Lisbon Falls nel Maine. È solito intrattenersi in una piccola tavola calda, ed è proprio questo luogo usuale che cela un segreto: la dispensa in realtà nasconde un passaggio temporale che conduce al 1958. Per Jake è una rivelazione sconvolgente, eppure passata l’incredulità, non impedisce di farsi coinvolgere nella missione che ossessiona l’amico Al da tempo (il proprietario della tavola cada). “Se mai hai avuto modo di cambiare le cose Jake, questa è la tua occasione: ferma Oswald quel 22 novembre del 1963, salva Kennedy e cambia il futuro. Basta che passi per la buca del coniglio sul retro della tavola calda. Non importa quanto a lungo resterai, al ritorno nel presente saranno trascorsi solo 2 minuti”. Comincia così la nuova esistenza di Jake che, nei panni di George Armstrong nel mondo di Elvis Presley, James Dean e JFK, delle automobili interminabili, del twist e del fummo di sigaretta che avvolge tutto, si troverà a vivere un’avventura al limite dell’assurdo. Un mondo nel quale Jake è destinato a conoscere l’amore e sovvertire tutte le regole del tempo fino a cambiare il corso della storia.

11-22-63-poster_FULLJames Franco alla sua prima esperienza in campo televisivo (è atteso anche il suo debutto in una serie della HBO dove interpreterà il magnate dell’industria del porno) sarà proprio il bel Jake Epping in un ruolo cucito a pennello sulle sue spalle. Bridget Carpenter e Bryan Burk affiancheranno Abrams nella produzione e, come già accennato, saranno 9 gli episodi prodotti e distribuiti su HULU che, dopo Netflix ed Amazon, si cimenta nella sua prima produzione seriale originale.

Articolo precedenteGrey’s Anatomy 12: 5 cose da sapere prima del ritorno in onda
Articolo successivoFear The Walking Dead Flight 462: gli otto episodi della Webseries
Nato e cresciuto in un piccolo centro vicino Napoli, Carlo fin da ragazzino, è rimasto sedotto dal mondo del cinema e dalle serie tv.  Lettore accanito di saghe fantasy (la sua preferita è Il Ciclo di Shannara), conosce a memoria le battute del film Marnie del grande Alfred Hitchcock; divoratore onnivoro di serie tv, è cresciuto tra la generazione di Beverly Hills e quella di Dawson's Creek anche se la sua serie tv preferita rimane Buffy. Adora tutto ciò che il regista JJ Abrams partorisce dalla sua mente, e vorrebbe essere il confidente di Steven Spielberg. Con una camera piena di gadget e DVD, Carlo si sente americano per adozione e coltiva il sogno di lavorare in una redazione giornalistica, ma soprattutto di  andar via dal piccolo centro dove vive per poter rincorrere il suo ormai più che ventennale sogno nel cassetto.