Bella da morire è la miniserie del 2020 di Rai Fiction diretta da Andrea Molaioli e composta da 8 episodi. La serie, un poliziesco, drammatico si basa su una sceneggiatura scritta da Filippo Gravino, Flaminia Gressi e Davide Serino.

Bella da morire: in streaming

Bella da morire è uscita il 15 marzo 2020 su RAI 1. Bella da morire in streaming è disponibile su RAI PLAY.

Bella da morire: la trama e il cast

Un paese apparentemente tranquillo in riva al lago. Una giovane ragazza che scompare misteriosamente e un’altra che ritorna, proprio lì dove è nata e dove non avrebbe mai pensato di ritornare. Le strade di Gioia e Eva si incroceranno per un attimo – prima che tutto accada – e da allora resteranno profondamente connesse.

Bella da morire è una storia di donne forti, emancipate, appassionate del loro lavoro che cercano insieme, di scoprire la verità e fare giustizia per Gioia e le altre donne a cui è stata tolta la voce e, talvolta, la vita. Bella da morire è una serie crime che vuole contribuire a sollevare veli su un tema tristemente attuale come quello dei femminicidi, cercando di restituire la complessità, i retroscena e le sfumature di queste storie.

Nel cast di Bella da morire protagonisti sono Cristiana Capotondi nei panni di Eva Cantini, Matteo Martari nei panni  Marco Corvi, Lucrezia Lante Della Rovere nei panni  Giuditta Doria, Elena Radonicich nei panni  Sofia Scuderi, Benedetta Cimatti nei panni Rachele Cantini, Margherita Laterza nei panni  Anita Mancuso, Gigio Alberti nei panni Sergio Cantini, Paolo Sassanelli nei panni  Claudio Scuderi, Anna Ferruzzo nei panni Tina Scuderi, Alessandro Bruni Ocana nei panni  Paolo Bonsini, Duccio Camerini nei panni questore Festa, Giulia Arena nei panni  Gioia Scuderi, Paolo Bovani nei panni Federico, Lorenzo Ciamei nei panni  Matteo Cantini, Fausto Maria Sciarappa nei panni Ignazio Iurini e  Denis Fasolonei panni Graziano Silvetti.

Le puntate di Bella da morire

  • Episodio 1: L’ispettrice Eva Cantini fa ritorno a Lagonero, suo paese natale, per aiutare la sorella minore Rachele, madre single del piccolo Matteo. Il suo arrivo in commissariato non è dei più semplici: Eva ha un carattere duro e spigoloso, e il questore Festi la accoglie altrettanto bruscamente.
  • Episodio 2: Il medico legale Anita Mancuso rileva delle schegge di legno e frammenti di vernice gialla sotto le unghie spezzate di Gioia, la cui macchina è stata trovata completamente carbonizzata. Dopo aver parlato col vicino di casa Guido Branciamani, i due visualizzano un filmato delle telecamere di sorveglianza di una stazione di servizio: l’ultima persona ad aver parlato con Gioia è stato un ragazzo marocchino pregiudicato, Amir.
  • Episodio 3: Lorenzo Cannizzi, amante di Gioia, rivela che il giorno prima della sua scomparsa aveva un appuntamento con lei all’associazione per ciechi dove lui lavora. Eva chiede che gli sia prelevato il DNA per confrontarlo con quello del feto, e il test conferma che Lorenzo ne è il padre; l’uomo racconta a Eva che, quando Gioia gli aveva confessato di essere incinta, ne era stato felicissimo.
  • Episodio 4: Sofia racconta a Eva delle ripetute violenze subìte dalla sorella da parte di Graziano, come confermato dalle cartelle cliniche ottenute da Marco. All’interrogatorio con Graziano, Eva perde la calma e Marco la allontana; Giuditta prosegue l’incontro e Graziano afferma di essersi trovato nella sua agenzia, ma non ci sono testimoni che possano confermarlo.
  • Episodio 5: Dopo l’arresto di uno spacciatore, Marco trova nel suo appartamento Miriam, la figlia minorenne del suo migliore amico Federico; alla ragazza, il giorno della morte di Gioia, venne ordinato di portare della cocaina a Graziano. Eva (preoccupata per l’aggressività mostrata durante l’interrogatorio a Maria, con cui le estorse la confessione) interroga Graziano, che però ha ricordi confusi dato che era strafatto.
  • Episodio 6: Appena il marito Paolo e la figlia Camilla escono, Sofia incontra il suo amante Guido. Anita parla ad Eva e Marco delle schegge di legno sotto la pelle, dei granuli di vernice gialla sotto le unghie e della calce rappresa tra i capelli di Gioia, che forse ha grattato un muro per difendersi.
  • Episodio 7: Edoardo va da Rachele e le chiede scusa per il pessimo atteggiamento della sera prima, offrendosi di aiutarla per qualsiasi cosa; prima di andarsene, scorge Matteo. Arrivano molte segnalazioni e una, che sembra riguardare Paolo, porta invece all’arresto di un criminale serbo in fuga. In questura passa Renato, uno degli uomini che Eva, prima di mettersi con Marco, era solita contattare in chat per incontri intimi di una notte.
  • Episodio 8: Quando viene ritrovato il cadavere di Paolo, Anita ritiene che l’uomo sia stato ucciso a causa del modo in cui sono stati inferti i colpi mortali, chiedendo perciò di effettuare ulteriori analisi. Rachele invita Eva e, dopo averle detto che forse dovrebbe permettere a Edoardo di vedere Matteo, le racconta, anche su sollecitazione di loro padre, tutto quello che successe la notte della brutale aggressione di Edoardo. Eva, osservando nuovamente il filmato delle telecamere di sorveglianza della stazione di servizio, chiede al nipote se la madre di Camilla è destrimane o mancina.