Breaking BadArriva una nuova intervista dell’attore Bryan Cranston che commenta la fine della serie di successo Breaking Bad, nel quale interpreta il personaggio ormai diventato leggendo Walter White. Le parole arrivano dalla CNN via Huffington Post:

 

Intervistatore: I tuoi occhi erano aperti, e io ho pensato ‘e se la polizia lo avesse solo preso in custodia, lui fosse guarito, poi scappato di prigione e fosse diventato matto?

Cranston: “Hey, non hai visto una sacca con una zip o qualcosa del genere…”

Intervistatore: “E’ morto?”

Cranston: “Non lo so.”

Interivstatore: “Nessun film? Nulla? Davvero non vedremo mai più Walter White?”

Cranston: “Mai dire mai.

Breaking Bad è una serie televisiva statunitense ideata da Vince Gilligan e trasmessa dall’emittente via cavo statunitense AMC dal 20 gennaio2008 al 29 settembre 2013.

La serie ha ricevuto eccellenti recensioni da parte della critica, principalmente per la sceneggiatura, la regia e le interpretazioni di Bryan Cranstoned Aaron Paul. Nel 2013 il Writers Guild of America ha nominato Breaking Bad la tredicesima serie meglio scritta di tutti i tempi.[1] Sempre lo stesso anno, Guinness World Records l’ha nominata la serie con la più alta valutazione di tutti i tempi, citando la quinta stagione con il punteggio di 99/100 secondo Metacritic. Ha vinto anche numerosi premi, tra cui dieci Emmy Award, cinque Satellite Award, nove Saturn Award, sei WGA Award, quattro TCA Award, due Golden Globe, tre Screen Actors Guild Award, un PGA Award, un DGA Award e due Critics’ Choice Television Award.

In Italia, dove è stata trasmessa anche con il titolo Breaking Bad – Reazioni collaterali, è andata in onda in prima visione sul canale satellitare AXNdal 15 novembre 2008 al 9 novembre 2013 e dal 2010 in chiaro su Rai 4.