Ennesima serie poliziesca in costume, ambientata nella New York del 1860. Nata dalla mente di Barry Levinson (Rain Men)e da Tom Fontana (creatre dei Borgia) Copper è stata presentata in anteprima al Roma Fiction Fest 2012, lo show sarà trasemsso poi su Fox Crime a partire dall’11 Ottobre 2012 ogni Giovedì alle 22:55. La storia ripercorre le atmosfere del film di Scorsese Gangs of New York e ritrae una città cupa e violenta, nonché estremamente povera e  lacerata dalla divisione sociale. Le vicende narrano le indagini di Kevin Corcoran (Tom Watson-Jones), ex-pugile che, al ritorno dalla guerra civile, viene nominato detective di polizia nel famigerato quartiere di Five Points, in unìepoca in cui il confine tra crimine e giustizia era molto labile.

Nel primo episodio Corcoran è alle prese con un caso di omicidio di una bambina, che vede coinvolto un membro dell’alta società newyorkese. Una delle note più interessanti della serie è senz’altro il cast, formato da buoni attori a partire dal protagonista, Tom Wston-Jones, passando per i comprimari Kyle Schmid e Matthew Freeman. Nel cast anche Franka Potente (Blow) nei panni della prostituta Eva Heissen. La messa in scena, come al solito nei prodotti americani, è di tutto rispetto evitado con abilità binari poco credibili e difficilmente contestualizzabili nell’epoca, tuttavia forse la serie paga un po’ lo scotto di far rifermento ad una stuttura fin troppo nota agli amanti del crime, presentandosi come un prodotto accomunabile ai vari thriller o ad esempio a Ripper Street, presentato l’1 Ottobre proprio al Fiction Fest. In ogni caso la scrittura molto interessante dei personaggio può riservare più di qualche sorpresa nel corso della stagione, quindi non ci resta che aspettare il debutto e i successivi episodi.