Ha debuttato mercoledì scorso in America e domenica sera su Rai Due CSI: Cyber, terzo spin-off della serie CSI – Scena del crimine e che vede come protagonisti il Premio Oscar Patricia Arquette e James Van Der Beek. La serie si concentra su una squadra speciale dell’FBI, la Cyber Crime Investigation, con a capo l’agente speciale Avery Ryan (Arquette), che lavora su casi che coinvolgono il web invisibile. L’agente Ryan è una stimata cyber-psicologa e lavora a stretto contatto con l’agente Elijah Mundo (Van Der Beek) della polizia, anche lui specializzato nel risolvere casi di crimini informatici. La squadra è composta anche da Daniel Grummitz (Charley Koonts), Raven Ramirez (Hayley Kiyoko) e Brody Nelson (Bow Wow), quest’ultimo appena arrivato nel team perché ha accettato di collaborare con l’FBI al posto del carcere: è un ex hacker. In questo primo episodio, intitolato Sequestro 2.0, la Cyber Crime Investigation è alle prese con il rapimento di un bambino e solo grazie all’utilizzo della baby motion sono in grado di scoprire  cosa si celi realmente dietro al fatto.

 

csi cyber 1x01-2CSI: Cyber è una serie tv statunitense di genere poliziesco ideata da Anthony E. Zuiker, Mary Aiken, Pam Veasey, Carol Mendelsohn, Ann Donahue e prodotta da Jerry Bruckheimer per il network CBS. L’inizio della nuova serie, composta da tredici episodi, mostra fin dalle prime inquadrature quello che sarà lo schema seguito nel corso della prima stagione: una singola trama verticale per puntata e un’altra orizzontale che coprirà – presumibilmente – l’intera stagione. Questa volta, però, i casi da risolvere non prevedono un cadavere, ma solo quella tecnologia informatica che di giorno in giorno si dimostra sempre più pericolosa. La violazione della privacy è minacciata da apparecchi come computer, cellulari, baby monitor e riuscire a salvaguardarla è una corsa contro il tempo al pari della lotta contro i crimini umani, personali e fisici.

csi cyber 1x01-3Nonostante in questo primo episodio ci siano state alcune sequenze al limite del surreale – come il salvataggio del bambino – CSI: Cyber riesce a catturare l’attenzione dello spettatore per una struttura narrativa convincente e un ritmo che tiene alta la tensione. Il team, poi, sembra bene omologato, con una Patricia Arquette impeccabile e un James Van Der Beek, la vecchia conoscenza di Dawson’s Creek, sorprendente in un ruolo drammatico. Difficile, però, dare ulteriori giudizi dopo una sola puntata, ma il tema trattato, di estrema attualità ed importanza, è un motivo in più per comprendere fino in fondo quali sono le reali minacce silenziose a cui si può andare incontro al giorno d’oggi.

VOTO: 3/5 stelle