Dexter

    479

    dexter

    Dexter è una serie televisiva drammatico – poliziesca, basata, per quanto riguarda la prima stagione, sul romanzo “La mano sinistra di Dio” (DarklyDreamingDexter) di Jeff Lindsay, il cui protagonista è un sociopatico, serial killer che uccide solo i criminali che hanno commesso un omicidio, e lo fa seguendo un vero e proprio codice, progettato dal padre adottivo, il poliziotto Harry Morgan, per incanalare gli impulsi violenti di Dexter, derivati da una grave tragedia vissuta da bambino. Dexter a soli tre anni, ha visto uccidere sua madre, Laura Moser, con una motosega.

     

    alt

     

    DEXTER
    Stagioni: 4
    Anno: 2006-in produzione
    Numero episodi: 48+
    Ideato da: James Manos, Jr.
    Cast: Michael C. Hall: Dexter Morgan
    Julie Benz: Rita Bennett (s. 1-4)
    Jennifer Carpenter: Debra Morgan
    LaurenVélez: Tenente Maria LaGuerta
    David Zayas: Angel Batista
    James Remar: Harry Morgan
    C.S. Lee: Vince Masuka
    Christina Robinson Astor
    Daniel Goldman: Cody (s. 1)
    Preston Bailey: Cody (s. 2+)
    Produttore:    Daniel Cerone, Clyde Phillips, John Goldwyn, Sara Colleton

    Sinossi: Dexter è una serie televisiva drammatico – poliziesca, basata, per quanto riguarda la prima stagione, sul romanzo “La mano sinistra di Dio” (DarklyDreamingDexter) di Jeff Lindsay, il cui protagonista è un sociopatico, serial killer che uccide solo i criminali che hanno commesso un omicidio, e lo fa seguendo un vero e proprio codice, progettato dal padre adottivo, il poliziotto Harry Morgan, per incanalare gli impulsi violenti di Dexter, derivati da una grave tragedia vissuta da bambino. Dexter a soli tre anni, ha visto uccidere sua madre, Laura Moser, con una motosega.

     

    Harry Morgan si era ritrovato sulla scena del crimine e aveva portato in salvo Dexter, adottandolo e facendolo altcrescere con la sua famiglia. Si era preso cura di lui e quando, ormai adolescente, si accorse del bisogno impellente che aveva di uccidere qualcuno, decise di creare un codice accurato per controllarlo e per non farlo mai beccare dalla polizia. Gli insegnò tutti i trucchi per non lasciare nemmeno una minima traccia dopo un delitto; questo è il motivo per cuiDexter sceglie sempre un identico modus operandi per tutti gli omicidi, e segue il rituale di conservare sempre un vetrino con il sangue dell’uomo che ha assassinato.

    Oltretutto Harry lo spinse a crearsi una facciata per apparire normale e innocuo agli occhi degli altri. Dexter seguendo alla lettera il codice di Harry, riesce davvero a mantenere in vita due diverse anime di sé, da un lato Dexter Morgan, figlio, fratello di Debra Morgan, (acclamato personaggio della serie, poliziotta abile, sboccata e con un grande cuore), ematologo per la polizia scientifica di Miami e dall’altro Dexter serial killer, spietato e senza alcun rimorso verso chi uccide.
    Dexter nella serie si lega sentimentalmente a Rita, madre di due bambini ed ex moglie di un tossico, per di più violento, Paul Bennet.
    La serie, però, non si concentra solo sulle vicende del protagonista, racconta casi intriganti di omicidi che la polizia di Miami, di cui fanno parte sia Debra sia Dexter, riesce di solito a risolvere brillantemente. C’è spazio anche per amori passeggeri, storie piacevoli che impegnano tutti gli attori; infatti, anche i personaggi secondari sono descritti accuratamente e hanno un ampio spazio per farsi conoscere, (per questo dobbiamo congratularci con gli sceneggiatori), dal sergente Angel Batista, al tenente Maria La Guerta, al mitico topo da laboratorio, perverso e irreverente Vince Masuka.
    La location è a mio parere fantastica,una Miami meticcia, esotica che si mette in moto a suon di musica cubana.  Persino la durata, dodici episodi, è perfetta, riuscendo a svolgere in maniera coerente e senza cali di tensione la trama portante, e lasciando con la voglia di saperne di più su questo strano serial killer.

     

    Analisi: Dexter è un serial killer, un ematologo, un fratello, un compagno. Tante vite, in un unico corpo, ed è proprio questo laragione del suo tormento. Come sappiamo, Harry ha creato per lui un codice, ma questo non spiegava come comportarsi con la famiglia o con i suoi affetti, perché per il padre adottivo, una delle prime regole da seguire era quella di non aprirsi con nessuno, di essere un lupo solitario. MaDexter maturerà nel susseguirsi dei vari episodi, un bisogno crescente di amare; Il senso di vuoto diventerà troppo grande e altla scelta tra essere semplicemente se stesso o continuare a indossare una maschera si farà sempre più complicata, soprattutto da quando incontrerà Rita.
    Rita, inizialmente è solo un modo per crearsi una copertura, una maschera che garantisca la sua normalità, ma andando avanti nelle serie, il loro rapporto diventa più stabile. Dexter evolve come personaggio, da uomo che non riesce a provare sentimenti, mosso soltanto dal suo desiderio impellente di uccidere, a padre di famiglia, tenero e affidabile, evoluzione che causa in lui delle spaccature interne e molti dubbi.
    Questo protagonista ha tutte le carte in regola per essere paragonato al celebre Bruce Wayne, il quale ha visto uccidere i suoi genitori sotto i suoi occhi, durante una sparatoria per le strade di Gotham. Da quel momento in poi, egli fu tormentatodal rancore e dal senso di colpa e si trovò alle prese con la necessità di mostraredue differenti identità: Batman, l’icona del cavaliere mascherato che esprime la rabbia di Bruce; Bruce pubblico, uno sfrontato dongiovanni, che nessuno a Gotham crederebbe interessato al futuro della città. Il BruceWayne pubblico è una maschera, esattamente come quella che indossa Batman.
    Anche il più modernoDexter è costretto a nascondersi, e noi spettatori, arriviamo realmente a percepire quanto sia complicato per lui riconoscersi in un’unica identità.
    “Dexter” vuol farci riflettere sul fatto che tutti in realtà portano una maschera, mostrando agli altri solo ciò che vogliono, mentendo su se stessi per apparire diversi, migliori forse:
    “Ogni uomo è un attore e tutto il mondo è un palcoscenico” citando Shakespeare.
    Un altro grande punto di forza della serie è sicuramente il rapporto fraterno e a volte paradossale tra Debra e Dexter. Debrariesce, con il suo modo maleducato ma spiritoso, a dimostrare sempre e comunque il suo affetto, la sua fiducia al fratello nonostante Dexterabbia un modo tutto suo per ricambiarla. È, infatti, incapace di aprirsi, e a dirla tutta non prova mai reali sentimenti. In fondo, però adora sua sorella e lo dimostra ogni qualvolta Debraabbia bisogno di aiuto.
    La quarta serie ci ha lasciato tutti con il fiato sospeso e adesso attendiamo, dunque con trepidazione l’uscita della quinta serie, che andrà in onda negli Stati Uniti dal 26 settembre e che vedrà il ritorno del nostro serial killer “preferito”, Dexter.

    alt

    alt