Dexter 8×06 – recensione

430

dexter 8

Puntata abbastanza fiacca quella di Dexter 8×06. Prima dell’ultimo quarto d’ora, nessuna delle mille linee narrative aperte in questa stagione subisce una vera e propria svolta fino al grande colpo di scena finale. Dexter è ancora alle prese con il pedinamento di Zach Hamilton che già tutti consideriamo il vero killer di Norma Rivera. E non sono certo le prove schiaccianti dell’omicidio per mano di Zach a farci saltare dalla sedia, ma il rapporto che inizia a instaurarsi tra i due. Dexter scopre infatti che la dottoressa Vogel, sempre più ambigua ed oscura, ha preso Hamilton come suo paziente ed è intenzionata a insegnarli il “codice” che ha reso Dexter quello che è. Lui si oppone fermamente: Zach ha già ucciso un innocente e per questo merita di stendersi sul suo tavolo. Ma il nostro protagonista non è il solo a braccare stretto Zach. Quinn infatti ha appena saputo che la promozione a sergente promessagli di Angel non è andata a buon fine, e spinto dalla ragazza Jamie, è deciso a fare di tutto per riconquistare la stima del tenente Batista. I suoi piani sono quelli di pedinare Hamilton e incastrarlo finalmente per la morte di Norma Rivera e in questo si incontrerà/scontrerà con Dexter.

Dexter 8x06Tutta la puntata fa perno sul graduale avvicinamento che Dexter sta tentando nei confronti del ragazzo: conquistare la sua fiducia per fargli confessare l’omicidio e poi ucciderlo, e la cosa si rivela più facile del previsto. Zach ha infatti un ossessione morbosa per le scene del crimine, spesso si fa trovare a fotografare i teatri di incidenti e sparatorie ed ha una propensione particolare per il sangue. Sono molte le somiglianze tra il giovane Dexter e Zach, e chissà che questa empatia non faccia decidere all’ematologo-serial killer di risparmiare il ragazzo e seguire il consiglio della dottoressa Vogel. Nel frattempo anche gli scontri con Debra sono appianati. La ragazza è tornata in carreggiata e il rapporto dei due fratelli è più solido che mai, soprattutto dopo ciò che è successo con A.J.Yates, il famoso “chirurgo del cervello” che i due fratelli hanno dovuto uccidere insieme per salvare la loro psicoterapeuta. Ma come spesso accade i fantasmi del passato ritornano, e Dexter ne ha lasciato più di uno alle sue spalle, non sempre infatti la sua lama ha centrato l’obbiettivo e speso le questioni di cuore si sono intromesse nei suoi piani sconvolgendo non solo la sua vita ma anche quella di Debra. Quello che ci attende è un inaspettato quanto improvviso ritorno.