Dominion 1×08 recensione dell’episodio con Christopher Egan

617

Dominion - logo

Il finale di stagione di Dominion risponde agli interrogativi del pilot, ossia la scelta di Alex (Christopher Egan) tra Michael (Tom Wisdom) e Gabriel (Carl Beukes). La decisione, seppur scontata in un primo momento, affronta nel corso dell’episodio numerose peripezie e colpi di scena regalando così un episodio ricco di nozioni e difficile da seguire a causa di un ritmo narrativo fin troppo repentino.

Dominion 1x08-1Beware Those Closest to You ha tutte le caratteristiche dell’episodio di fine stagione, si esaurisce il tema della storyline, Alex che accetta il ruolo di Prescelto e compie la scelta che lo schiera in favore di un arcangelo o l’altro. Inoltre getta le basi per la prossima stagione attraverso i personaggi collaterali al “tema angelico”, come dimostrano le storie di Claire (Roxanne McKee), Akira (Shivani Ghai) e William (Luke Allen-Gale). L’episodio perciò si alterna sulle solite due sfere; quella soprannaturale arricchita da numerosi colpi di scena, il tradimento di Michael, Gabriel che si “arrende” e rivela segreti che Michael non conosce e le conseguenze che questi hanno sul protettore della città. Mentre dall’altra parte abbiamo il tema politico che vede come protagonisti Claire, divenuta signora della città, David (Anthony Head), burattino di suo figlio che tutela i suoi interessi, ed Akira restata in disparte finché la situazione non è precipitata rivelando così la sua vera identità.
Dominion 1x08-5Da collante tra una parentesi e l’altra troveremo le emozioni tra personaggi che rappresentano il nocciolo della questione ed uno dei fattori che ha influito sul finale e sulla stagione. I protagonisti hanno mostrato più di una volta la loro versatilità nel cambiare radicalmente idea riguardo i propri sentimenti, basta pensare al rapporto tra Claire ed Alex, seppur la struttura sia piuttosto classica la possibilità di esplorare le difficoltà dei rispettivi ruoli, delle cause esterne e quelle della storyline in generale non sono mai stati intrapresi. Discorso che si applica a tutti i personaggi della serie e che ha conferito perciò un altro “errore”, un ritmo frettoloso che ha fornito una più che intuibile resa narrativa. Di questo la sceneggiatura doveva tenere conto poiché essere così superficiali ha rovinato l’atmosfera della serie, relegando emozioni solo a fini narrativi e non per trascinare lo spettatore nel racconto. Inoltre, il ruolo dello spettatore ha sempre avuto un punto di vista sbilanciato tra l’onniscienza, dovuta al continuo svelamento di verità, e dal suo rovescio, l’inconsapevolezza fornita perlopiù da “gratuiti” colpi di scena durante l’episodio o a fine puntata, spiazzando così la visione e gli intrecci narrativi.

Dominion 1x08 (3)In conclusione il finale di stagione di Dominion tiene fede all’impronta delle altre puntate, non introduce un suo stile, se non 20 minuti in più di puntata classica. Inoltre avvalora gli errori di lettura con cui è stata impostata l’intera stagione rischiando così di non accattivarsi i fan per la prossima, questa ancora non confermata ma visto l’audience, una media di 1.5 mln di telespettatori a puntata, probabilmente verrà rinnovata dal canale SyFy.