Extant 1X05 recensione dell’episodio con Halle Berry

462

Extant 1X05 1 Non c’è traccia di nessun bambino, il ventre di Molly (Halle Berry) è vuoto, e il tutto ormai è confermato dalle analisi del sangue. È così che inizia il quinto episodio di Extant 1X05, What On Earth Is Wrong?, episodio durante il quale si incrociano due filoni narrativi, entrambi volti a far crescere la suspence da parte del pubblico: da una parte abbiamo Molly che si batte per dimostrare la propria sanità mentale, mentre dall’altra la lotta contro il tempo di Ethan (Pierce Gagnon), per il quale si teme che non si possa più risvegliare dal “coma” in cui è caduto.

Quella che viene ricreata è un’atmosfera paranoica: è l’ISEA infatti a rubare il feto e a far credere a Molly di essere pazza. Ci eravamo lasciati settimana scorsa con la scomparsa del piccolo Ethan, e ci ritroviamo allo stesso punto questa settimana: John (Goran Visnjic) ritrova la moglie e il figlio all’interno del bosco, entrambi privi di senso. Molly viene portata in ospedale, dove appunto le viene rivelato di non essere incinta, facendo dubitare persino l’amica Sam, ormai passata dall’altra parte della barricata, e il marito John. Ma la donna ricorda di essere stata morsa dal cane del padre, e dal sangue di quel morso riesce a dimostrare quanto meno di essere stata incinta. Intanto Ethan viene sottoposto agli esami di Julie Gelineau (Grace Gummer), un personaggio che sia dal punto di vista professionale che umano sta pian piano acquistando sempre più importanza, nei laboratori della Humanichs Project, fino al momento del risveglio.

Extant 1X05 2Dopo gli scontati colpi di scena con il quale si era concluso il precedente episodio, Shelter, questo quinto episodio sembra rappresentare un’importante svolta narrativa, dal momento che porta ad un apparente ritorno alla normalità per la famiglia Woods, consapevole però a questo punto che qualcosa di strano sta realmente succedendo e determinata a scoprire la verità. Molly infatti, decide di tornare all’ISEA per poter agire dall’interno. Contrariamente a quanto è successo nello scorso episodio, in questa nuova puntata il ritmo sembra rallentare, soprattutto sul piano dell’azione. Inoltre, se negli scorsi episodi si era persa un po’ quella cornice fantascientifica, ora torna a dominare ricordandoci, con dettagli come le gambe artificiali di Julie o le videochat in ospedale, che ci troviamo nel futuro. Interessante in questo episodio la caratterizzazione dei personaggi: da una parte John, che appare quasi come disarmato in tutta questa situazione di coppia, ma che si dimostra invece piuttosto agguerrito nel campo lavorativo; dall’altra invece Molly, che se all’inizio dell’episodio appare spaesata, perduta ed isolata, alla fine invece riesce a ritrovare un equilibrio, determinata a scoprire la verità e convinta ormai di non potersi fidare più di nessuno.