Friends With Better Lives 1×03 recensione dell’episodio con James Van Der Beek

    499

    Friends With Better Lives logo

    Game Sext Match è il titolo del terzo episodio di Friends With Better Lives, andato in onda il 21 aprile scorso per la prima volta. Ci troviamo ancora alle prese con la vita sentimentale di Will (James Van Der Beek): se l’ultima volta grazie all’aiuto di Kate (Zoe Lister-Jones) si era imbattuto in una ragazza bisessuale, questa volta è il turno di Annika, una donna dalle strane perversioni, che ama il natale e mandare foto spinte ai suoi amanti. Will si fa quindi prendere dall’idea di dover dimostrare ai suoi amici di essere un uomo capace di trasgressioni, e decide dunque di continuare l’avventura con la ragazza, ritrovandosi così a casa sua in una situazione non poco imbarazzante.
    Friends-with-better-lives-1x03Nel mentre Andi (Majandra Delfino) e Jules (Brooklyn Decker) sono impegnate nei preparativi per il matrimonio della seconda, escludendo però Kate, essendo l’unica single. In realtà Kate le scopre e desidera partecipare, per questo offre alle due amiche il suo aiuto. Ma si fa prendere troppo la mano dal comandare le due a bacchetta, essendo una donna in carriera, e per questo viene di nuovo esclusa. In realtà le due amiche scopriranno che sotto alla mente di una brillante donna d’affari esiste anche una piccola Kate che sogna ancora il matrimonio perfetto, che stava organizzando il matrimonio di Jules come quello che avrebbe desiderato per se stessa.
    Bobby (Kevin Connolly) intanto è disperato, perché sta per tenersi l’annuale torneo di tennis tra ginecologi al quale non può assolutamente mancare, e il suo partner, Will, è momentaneamente fuori uso per aver troppo sforzato il polso. A sostituire Will ci penserà quindi Lowell (Rick Donald), che in questo episodio mostra una faccia del tutto diversa rispetto a quella del pacifista conosciuto nelle puntate precedenti. Sul campo da tennis questo si trasforma infatti in una iena, riuscendo a far vincere tutti i match a Bobby e a farlo arrivare in finale. Qui sono però attesi da due medici dell’ospedale di Bobby che minacciano di torturarlo a lavoro se avesse provato a farli perdere. Non vi resta che guardare l’episodio per scoprire che decisione prenderanno Bobby e Lowell.

    A questo punto si può affermare che nonostante le critiche, soprattutto quelle rivolte al primo episodio, la serie sia ormai decollata: le battute sono divertenti, e pian piano si stanno facendo sempre meno scontate, e le situazioni sempre più assurde, ricordando un po’ The Big Bang Theory in questo senso, anche se ovviamente su di un tema completamente diverso.