In questo settimo episodio della non troppo longeva serie Friends With Better Lives, Cyrano de Trainer-Zac, ci ritroviamo subito in compagnia delle tre ragazze, Andi (Majandra Delfino), Jules (Brooklyn Decker) e Kate (Zoe Lister-Jones), alle prese con la prova dell’abito per il matrimonio di Jules, che essendo una super modella non dovrebbe aver problemi in questo ambito. Se non fosse che dall’Australia arriva un pacco da parte della mamma di Lowell (Rick Donald), con all’interno il vestito tradizionale della sua famiglia in stile ottocentesco.
Friends With Better Lives 1x07-2Jules ama troppo Lowell, e per questo decide di fare un piccolo sforzo e indossare proprio quell’abito per il suo matrimonio. Intanto Bobby (Kevin Connolly) si trova alle prese con la suocera, che deve cacciare per poter trovare una nuova baby sitter per il figlio Charlie. Assume Emmie, laureata, piena di esperienza, ma anche estremamente sexy. Andi decide quindi di liberarsene, e assume al suo posto Sam, anche lui laureato, pieno di esperienza ed estremamente sexy. A Bobby però la cosa sembra andar bene, ma Andi, avendolo sempre in casa, si sente obbligata ad indossare sempre tacchi e rossetto che a lungo andare le crea problemi con la gravidanza e decide di licenziare il ragazzo, costringendo Bobby a richiamare sua madre.
Friends With Better Lives 1x07Kate intanto si trova alle prese con il personal trainer di Will (James Van Der Beek), con il quale si trova ormai al terzo appuntamento. I due escono, e si ritrovano poi a letto insieme. Inaspettatamente il personal trainer si rivela un completo disastro a letto, e per questo motivo Kate decide di scaricarlo. Will decide quindi di aiutare l’amico, sfruttando la sua conoscenza di ginecologo gli fornirà i consigli che gli daranno il risultato desiderato, ma a Kate non va proprio giù il fatto che sia stato Will, transitoriamente parlando, a farle venire quegli orgasmi, e così cerca di negare l’evidenza. Il gioco tra i due amici aumenta e il livello di frustrazione diventa quindi tale da farle venire un esaurimento nervoso, con tanto di allucinazioni e reazioni imbarazzanti.

Episodio carino, anche se, tutto sommato, non brillante quanto i precedenti, poiché non spicca né per originalità delle storie – in particolar modo per il cliché della suocera che odia il marito – né per sceneggiatura, ricordando così per questi aspetti il primo episodio della serie. Vi aspettiamo quindi settimana prossima, sperando in una ripresa da parte degli autori!