Game of Thrones 3×01: recensione dell’episodio

Finalmente dopo dodici mesi di attesa ieri sera è andata in onda la prima puntata della terza stagione di Game of Thrones, il Trono di Spade qui da noi.

 

La puntata è cominciata esattamente dove era termitata la seconda sagione, a nord della Barriera, dove Sam Tarly ha incontrato gli Estranei, spettri di ghiaccio che vogliono invadere le terre a sud della Barriera. Incontriamo, in questo episodio, Jon Snow alle prese con la sua ‘missione’ nell’accampamento dei bruti; il Re del Nord, Robb Stark, che deve far fronte al tradimento della madre, che ha lasciato libero lo Sterminatore di Re, Jaimie Lannister; la giovane Sansa Stark, ancora ad Approdo del Re; ritroviamo ser Davos che vuole a tutti i costi servire bene il suo legittimo re Stannis Baratheon; ancora, assistiamo ad un interessantissimo colloquio tra lo sfregiato Tyrion e Tywin Lannister, che ha ripreso la carica di Primo Cavaliere del re; conosciamo un po’ meglio Margaery Tyrell, nuova promessa sposa di re Joffrey, e infine assistiamo al primo colpo di scena della stagione seguendo la giovane Daenerys Targaryan alla ricerca di un esercito che possa aiutarla a riconquistare il Trono di Spade.

Il primo episodio, dal titolo Valar Dohaerys, si colloca perfettamente come seguito dell’episodio 2X10, Valar Morghulis, con cui si era conclusa la seconda stagione e che ci aveva lasciato a bocca asciutta, dal momento che la particolarità della serie HBO sembra essere quella di portare avanti tanti filoni narrativi senza però riuscire a concluderne alcuno, anzi, aumentando il numero dei personaggi e dei segreti messi in gioco. Ma non temete, per chi fa fatica a ricordare tutti i nomi e i volti, possiamo garantire che il buon George RR Martin non permette a quasi nessun personaggio di vivere a lungo nella sua epica aventura, per cui la parola d’ordine per seguire serenamente la serie tv è “non affezionarsi a nessuno”.

La terza stagione di Game of Thrones comicia con un episodio di raccordo, che ci richiama all’attenzione e che fa già pregustare parecchie novità interessanti per quella che è stata annunciata come una delle stagioni più interessanti e sanguinose di tutta la serie.

RASSEGNA PANORAMICA

Chiara Guida
Laureata in Storia e Critica del Cinema alla Sapienza di Roma, è una gionalista e si occupa di critica cinematografica. Co-fondatrice di Cinefilos.it, lavora come direttore della testata da quando è stata fondata, nel 2010. Dal 2017, data di pubblicazione del suo primo libro, è autrice di saggi critici sul cinema, attività che coniuga al lavoro al giornale.
- Pubblicità -

ALTRE STORIE

- Pubblicità -