Mentre cresce l’attesa per la messa in onda di Game of Thrones 6, oggi l’autore del romanzo originale  George R.R. Martin ritorna a parlare dello show e rivela a sorpresa l’idea che ha ispirato poi la Barriera:

 

Game of Thrones 6: online una pagina dello script dello show

L’inverno più freddo di sempre a Chicago, non fatemi ripensare a quel freddo. Ci fu così tanta neve, quell’inverno, che non si vedeva nulla. C’era solo neve e ghiaccio, quind era veramente freddissimo. Era come trovarsi nel bel mezzo della Prima Guerra Mondiale, in trincea, solo che le trincee erano fatte di neve. Ricordo che camminavo tra le trincee e i tunnel di ghiaccio, il vento soffiava così forte che non si vedeva davvero nulla. È stata un’esperienza che non mi ha mai lasciato.

Game of Thrones 6: slitta il debutto dell’acclamato show?

Sulla sua fama:

Non ho mai avuto un assistente. Voglio solo scrivere. Ora invece ho cinque assistenti e ho due business manager, e continue richieste. Tutto quello che voglio fare è svegliarmi la mattina, fare colazione e iniziare a scrivere.

Sui tagli ai personaggi nello show, commenta lapidario:

Lady Stoneheart, aveva una storyline davvero importante nei libri. E Arianne Martell.