Glee 5×08 recensione dell’episodio con Chris Colfer

1826

glee 5x08

È tempo di Natale a Lima e a New York, ma l’episodio a tema della quinta stagione di Glee, Previously Unaired Christmas, rompe decisamente con la tradizione.

All’inizio della puntata infatti troviamo Sue che ci anticipa che in realtà si tratta di un episodio girato a Natale 2012, ma che non è mai stato mandato in onda. A questo punto la domanda sorge spontanea, se era stato deciso di eliminare questo episodio, un motivo ci sarà stato, no? A dirla tutta, l’intro di Sue sembrava quasi un monito, come per avvisare subito i fan di spegnere la TV e di passare in altro modo la loro serata.

glee-5x08-1

Sì, perché se vogliamo dirla tutta l’episodio di Natale di Glee faceva acqua da troppe parti, non poteva assolutamente essere Natale 2012 per numerosi motivi, primo perché l’episodio non era assolutamente in linea con ciò che era successo prima e dopo Natale 2012, e secondo per la mancanza di molti personaggi, fatta eccezione ovviamente per il povero Finn che non potremo mai più riavere indietro. Ma andiamo con ordine. La storia intanto è banalissima, tanto da poter essere racchiusa in poche righe: a New York Kurt, Rachel e Santana, arrivata nella Grande Mela per passare un po’ di giorni con i suoi amici e per dimenticarsi di Brittany – nonostante all’epoca nella quarta stagione le due ragazze non fossero veramente amiche –, vengono derubati da un falso Babbo Natale, Cody, molto sexy, dal quale Kurt, single anche lui da poco, si sente attratto.

Niente di male, fino a quando Kurt non inizia a strusciarsi contro Cody e a baciarlo in posizioni ambigue, finendo legato al letto. Tralasciando il fatto che il Kurt della quarta stagione non si sarebbe mai comportato in questo modo, Glee è sempre stato un telefilm casto, è dunque per fare più audience quindi che hanno inserito scene di questo tipo? Perché la cosa sarebbe alquanto squallida, se si considera soprattutto il fatto che pur di non far apparire in onda i baci tra Kurt e Blaine hanno preferito farli abbracciare numerose volte. A Lima, intanto, i ragazzi del Glee Club si contendono il premio per la miglior decorazione delle classi a tema natalizio, rigorosamente in verde, e scandalosamente vincono.

glee christmas

Intanto, dopo che il presepe della scuola era stato vandalizzato, per fare qualcosa di diverso vengono aperte le audizioni per mettere in scena un presepe vivente – giusto perché un po’ di blasfemia non guasta mai. Chi vincerà il ruolo della Vergine Maria? L’angelica e casta Marley o la sfrontata ed esuberante Kitty, che sembra essere una grande ammiratrice della Madonna? I paragoni con l’episodio di natale della passata stagione a questo punto sono inevitabili. Nell’episodio 4×10 si raccontava di un Artie che sognava di alzarsi dalla sedia a rotelle, di Bart che arrivava a New York per dire a Kurt di essere malato di cancro, per non parlare dell’incontro tra Blaine e Kurt dopo la rottura. Pensando a questo episodio ciò che veniva in mente era “emozione”. Dov’è finita l’emozione nella quinta stagione di Glee? Per fortuna ci sono Sue e Santana, che vi farà morire con le sue battute sui bambini.