We built this Glee Club è l’undicesima puntata di Glee che si è dimostrata forse una delle più belle, regalandoci canzoni straordinarie ed emozioni uniche.

 

glee-6x11-2La nuova squadra composta da New Directions e Warblers si sta preparando per le provinciali, provando ogni giorno per migliorare. Gli Usignoli sostengono però che all’interno della squadra vi siano alcuni membri non sufficientemente bravi, alludendo a Roderick (Noah Guthrie) e Spencer (Marshall Williams). I due però non si arrendono, e si impegnano talmente tanto che Spencer cade e si sloga una caviglia. Rachel (Lea Michele) è in auditorium a preparare i pezzi per la gara, quando arriva Sam (Chord Overstreet) che cerca di convincerla a tornare alla NYADA. Rachel è però ancora estremamente indecisa, e si ritrova a cantare Listen to your Heart di Roxette, quando compare sul palco Jessie St. James (Jonathan Groff). Come al solito i due riescono a regalare emozioni uniche, quasi facendoci desiderare la fine della relazione tra Sam e Rachel ancora agli inizi. Alla fine del pezzo, l’ex Vocal Adreinaline cerca di convincere Rachel a tornare a Broadway, lasciando perdere la NYADA, anche perché avrebbero recitato insieme all’interno del musical per il quale aveva ottenuto la parte. Alle provinciali, oltre alle New Directions, che si esibiscono in Take me to Church di Hozier, Chandelier di Sia e Come Sail Away di Styx, si esibiscono anche i Falcons e i temutissimi Vocal Adrenaline, guidati da Sue (Jane Lynch), in We Built This City degli Starship e Mickey di Toni Basil.

glee-6x11-4Nonostante l’eccellente esibizione di questi ultimi, curata nei minimi dettagli e con tantissimi elementi acrobatici, alla fine le New Directions riescono di nuovo a conquistare il primo posto. Sue si ritrova di nuovo a scontrarsi con Will (Matthew Morrison), arrivando a confessare di aver segretamente aiutato i ragazzi a vincere le provinciali, dimostrando così tutto il suo buon cuore e la sua reale natura. Alla fine della puntata, Rachel si ritrova a guardare i loro vecchi trofei, e viene quindi deciso di spostarli dalla mensola in cui stavano assieme ai nuovi, creando l’occasione per una serie di flashback, regalandoci il Glee che avremmo voluto fin dall’inizio: un Glee che rende omaggio ai vecchi personaggi, che va avanti, sì, ma sempre con un occhi di riguardo nei confronti del passato. Ad ogni modo, parlando di questo singolo episodio, lo si può definire come davvero ben riuscito. Certo, la vittoria delle New Directions era scontata, ma in un certo senso anche dovuta. Il ritorno di Jessie St. James è particolarmente azzeccato, e la coppia formata tra lui e Rachel funziona sicuramente meglio di quella con Sam, ma allora viene da chiederci: perché inserirla la storia tra Rachel e Sam? Mancano due episodi alla fine di tutto, e siamo tutti in attesa del gran finale!

VOTO: 3,5/5 stelle