In Red Hood, episodio 16 della serie FOX Gotham Fish Mooney (Jada Pinkett Smith) incontra il direttore del ‘Mase’, la prigione in cui è rinchiusa. Durante una notte piovosa alla porta di casa Wayne si presenta Reggie (David O’Hara), un vecchio amico di Alfred (Sean Pertwee). Intanto Jim (Ben McKenzie) e Bullock (Donal Logue) indagano su una banda di rapinatori che dopo aver svaligiato le banche distribuisce i soldi per la strada.

gotham-1x17-3Puntata grandiosa e ‘rock’ dall’inizio alla fine. Grandiosa perché è uno spettacolo fin dalla prima scena, rock perché questa è l’animo delle musiche ancora firmate da Graeme Revell. In un paio di momenti la storia di questa puntata colpisce all’improvviso come un gancio sinistro e lascia ugualmente storditi. La storia dei rapinatori, sempre raccontata con il tono semiserio già visto nelle ultime puntate, fa da sfondo alle altre vicende. La leggerezza con cui viene esposta e poi risolta la fa risultare quasi un collante per unire insieme gli altri episodi creando attesa e tensione. Il main plot è salito ancora ad un altro livello perché questo episodio cambia alcuni scenari in modo determinante. Un paio di colpi di scena poi danno uno scossone alla narrazione con un’intensità finora mai vista. Come già nell’episodio 10 si parla tanto di Alfred, il maggiordomo di casa Wayne. Universalmente considerato un mansueto ed elegante servitore del giovane Batman (come lo si è sempre visto nei film), in questa serie è un personaggio grintoso e a tratti avvolto dal mistero. Si sa soltanto che in passato è stato nell’esercito, questo spiega la sua abilità nella lotta e nell’uso delle armi. Per il resto si capisce solo che nel suo passato c’è qualcosa di oscuro che il compassato ‘Alf’, come lo chiama il suo vecchio amico, non vuole rivelare ma anzi, vorrebbe dimenticare. All’amico confida quanto sia difficile il compito di educare il piccolo Bruce (David Mazouz). Alfred rivela così la sua fragilità e insieme la sua solitudine, entrambe ben nascoste dietro la sua sicurezza da uomo vissuto e segnato dalla vita.

gotham-1x17-2La guest star di giornata è David O’Hara, protagonista di The Departed, Braveheart e comparso in alcuni episodi di Luther e The Tudors. All’attore scozzese, 50 anni a luglio, che interpreta Reggie misterioso amico di Alfred che emerge all’improvviso dal suo passato con il suo carico di ricordi dolorosi. Il volto scavato di O’Hara infatti, si presta bene a rappresentare la sofferenza di un personaggio sull’orlo del baratro e che proprio per questo risulta ambiguo. Sulle prime si presenta come l’amico fraterno dei tempi dell’esercito, poi si rivela pieno di odio e di rancore nei confronti della vita e del passato. Un uomo che non ha più niente da perdere e non guarda in faccia a nessuno se si tratta del proprio tornaconto personale.

VOTO: 4/5 stelle