Home The Following 3: Il nuovo Ryan Hardy
Array

The Following 3: Il nuovo Ryan Hardy

-

- Pubblicità -

Due stagioni in archivio e una terza in rampa di lancio, data di esordio il 2 marzo 2015, come di consueto sugli schermi di Fox: The Following proseguirà così a raccontare le vicende di Ryan Hardy, ex investigatore dell’FBI ed esperto nel ‘profiling’ dei criminali.

the-following-3x01I complessivi 30 episodi fin qui andati in onda (15 a stagione), ci hanno raccontato lo scontro senza esclusione di colpi tra Hardy (Kevin Bacon) e la sua vecchia nemesi Joe Carroll (James Purefoy), un serial killer da lui arrestato in passato, che prima dall’interno della prigione e poi all’esterno (dopo esserne fuggito),  organizza una vera e propria setta dedita all’arte dell’omicidio efferato, ispirandosi ai racconti di Edgar Allan Poe.
Ryan Hardy è un personaggio tormentato: ha visto morire il padre nel corso di una rapina e ha perso il fratello vigile del fuoco, durante gli eventi dell’11 settembre 2001: due lutti che ne hanno incrinato la psiche,  spingendolo a pensare di essere vittima di una maledizione che porta a morire tutte le persone a lui care; la passata lotta con Carroll ha lasciato ulteriori ferite, fisiche (Hardy è stato accoltellato al cuore dal serial killer e ora vive grazie ad un pacemaker) e psicologiche, dato che per un suo errore Carroll è stato arrestato in ritardo, permettendogli così di uccidere altre vittime.

- Pubblicità -

the-following-3x01-2Se il protagonista è lontano anni luce dal poliziotto tutto d’un pezzo, il suo avversario è altrettanto distante dal prototipo del semplice macellaio: è invece un uomo di alta cultura, professore di letteratura inglese ed aspirante romanziere che ha in Edgar Allan Poe il proprio punto di riferimento, tanto da mettere in pratica, fino alle più estreme conseguenze, il principio della ‘follia dell’arte’ espresso dallo scrittore.
Ryan Hardy viene messo così a capo di una task force composta dagli agenti Debra Parker (Annie Parisse) e Mike Weston (Shawn Ashmore) e si lancia alla caccia di Carroll e dei suoi seguaci – battezzati Followers – incaricati di volta in volta da Carrol di colpire le loro vittime, in giro per gli Stati Uniti. Nel corso delle prime due stagioni, i due collaboratori del protagonista subiranno sorti molto diverse: se Mike Weston, che ha in Hardy il proprio eroe, rischierà di raggiungere livelli di alienazione pari se non superiori a quelli del proprio punto di riferimento, il destino di Parker sarà anche più funesto. Altrettanto divergenti saranno i percorsi di Hardy e del suo antagonista: il primo cercherà di mettersi il suo passato oscuro alle spalle e cercare di vivere un’esistenza meno plumbea; del secondo addirittura non si conosceranno le sorti.

the-following-3x01-3Parlando del cast, Kevin Bacon non ha bisogno di presentazioni, ennesimo attore cinematografico  di sbarcato nel mondo delle serie tv;  il ruolo di Joe Carroll ha segnato una svolta per la carriera di James Purefoy, che pur caratterizzata da titoli anche conosciuti (John Carter – Solomon Kane) non aveva certo dato all’attore la visibilità poi raggiunta con The Following.  Shawn Ashmore è invece un volto discretamente noto al grande pubblico, soprattutto grazie alle sue apparizioni nei film della saga degli X-Men (a proposito, l’attore non va confuso col fratello gemello, visto ad esempio in Smallville nel ruolo di Jimmy Olsen). A fianco del nucleo dei protagonisti, le prime due stagioni ci hanno proposto un cospicuo numero di comprimari: dai seguaci di Carroll e delle sue sette, a componenti delle famiglie dei protagonisti: trai volti che hanno animato la serie, vi sono stati quelli di Connie Nielsen (Nymphomaniac), Jessica Stroup (90210) e Natalia Zaea (Justified).

- Pubblicità -

La serie è stata ideata da Kevin Williamson, già autore di successi televisivi come Dawson’s Creek e The Vampire Diaries, ma che in passato aveva lavorato a prodotti cinematografici a base di serial killer, come le saghe di Scream e So cos’hai fatto; proprio parte del materiale rimasto inutilizzato in occasione di Scream 3 sarebbe stato poi riciclato per quest’occasione. Gli elementi di base di The Following non sembrano comunque così originali come forse vorrebbero apparire : il rovesciamento dei ruoli secondo cui l’eroe è un individuo tormentato da demoni interiori e da una vita difficile, mentre il ‘cattivo’ è un uomo di elevata cultura e quasi un raffinato esteta è ormai diventato quasi un luogo comune.
the-following-3x01-4La critica ha mostrato di non gradire granché  le ampie dosi di violenza e le scene ‘ad effetto’,  usate secondo alcuni in modo abbastanza gratuito; diverso il giudizio del pubblico, prova ne sia che dopo le prime due stagioni ne è stata messa in cantiere una terza.

I nuovi quindici episodi promettono di essere per molti versi un ‘reset’ della serie: secondo quanto anticipato negli ultimi mesi, ritroveremo un Ryan Hardy sulla buona strada per tornare in pace con sé stesso (ad un anno di distanza dal finale della stagione precedente), essendo riuscito tra l’altro ad aprirsi finalmente ai sentimenti; la tranquillità ovviamente durerà poco, dato che il protagonista dovrà ben presto tornare ad avere a che fare con omicidi e violenza in quantità… non è dato però di sapere se questa sarà dovuta all’ennesimo ritorno della sua nemesi Carroll, oppure all’arrivo di un nemico nuovo di zecca.

- Pubblicità -

 
Marcello Berlich
Laureato in Economia,  è appassionato di cinema, musica, fumetti e libri. Collabora con Cinefilos dal 2011.
- Advertisment -

ALTRE STORIE

- Advertisment -
- Advertisment -