Halt and Catch Fire-logo

Quando Cameron (Mackenzie Davis) torna dalla sua mini-vacanza a Cincinnati, scopre che Joe (Lee Pace) ha assunto in sua assenza un ampio numero di programmatori, incluso un nuovo Manager addetto allo Sviluppo dei Software, posto che credeva spettasse a lei. Nonostante la brutale aggressione subita dai poliziotti amici di Bosworth (Toby Huss), Joe non si arrende e continua a mostrare la sua importanza nel progetto. L’idea del pc portatile della Cardiff viene presentata a dei possibili clienti come praticamente realizzata, ma in realtà la questione del peso è ancora un ostacolo. Sfruttando le conoscenze del suocero, Gordon (Scoot McNairy) organizza un incontro con la Kazoku Electronics per ottenere a basso prezzo i leggeri LCD, da sostituire agli schermi a tubo catodico. Nel frattempo, il padre di Joe è arrivato inaspettatamente in città, ma anziché incontrare suo figlio s’imbatte per caso in Cameron. La tensione sul posto di lavoro tra Donna (Kerry Bishé) e Hunt (Scott Michael Foster), il suo capo, continua a farsi più strana e ambigua.

Halt and Catch Fire 1x05Il quinto episodio di Halt and Catch Fire prende il nome da una pietra miliare dei videogiochi, Adventure. Creato nel 1979 per la console Atari 2600, Adventure è noto per essere stato il primo videogioco d’avventura/azione e il primo ad avere un Easter Egg al suo interno. Infatti, Warren Robinett rivelava la sua identità di creatore in una stanza segreta per andare contro la politica dell’Atari che non accreditava gli autori dei suoi videgame. Questa necessità di ottenere il merito per il proprio lavoro crea un parallelismo con la situazione attuale di Cameron, che si vede mettere al livello di un comune programmatore dopo aver creato da sola il codice BIOS. Inoltre, il gioco serve anche a mostrare e giustificare dei nuovi sviluppi nella storia, dando maggior significato a ciò che accade.

Halt and Catch Fire 1x05-2Scrive un eccellente episodio, sia per i dialoghi sia per l’intreccio della trama, Dahvi Waller, supervising producer dello show e sceneggiatore di serie tv come Mad Men e Desperate Housewives. Nell’appuntamento settimanale, diretto impeccabilmente da Ed Bianchi (Boardwalk Empire, The Killing), sebbene continuino a mancare le inquadrature oblique che tanto ci avevano catturato, si verifica un’esplosione di guest star: oltre ai già noti Susan Emerson/Annette O’Toole (Smallville) e Hunt Whitmarsh/Scott Michael Foster (Californication, Greek), scopriamo i volti di Gary Emerson/Chris Mulkey (Captain Phillips – Attacco in mare aperto, Boardwalk Empire), Joe MacMillan Sr./John Getz (jOBS) e Malcolm Levitan/Emerson (In Time), quest’ultimo programmatore/neo-acquisto della Cardiff.

L’episodio, che segna metà stagione, tocca il punto minimo di audience (0.57 m) e continua a spingere la lancetta dello show verso la zona rossa denominata ‘cancellazione’. Il prossimo episodio, Landfall, andrà in onda il 6 Luglio.