IntrudersIntruder vuol dire intruso, estraneo, indesiderato. Riusciamo ad immaginare un ospite più indesiderato di quello che ci esilia dal nostro corpo prendendone prepotentemente il posseso?

Il nuovo show della BBC America, intitolato appunto Intruders, il cui debutto è fissato per il 23 agosto, segue le vicende di una società segreta dedita alla caccia all’immortalità. Una caccia che trova come suo primo obbiettivo la ricerca di corpi altrui da trasformare in un rifugio nel quale gli intrusi non possono che essere indesideratiestreanei. Basata sul romanzo The Intruders (2007) dell’autore britannico Micheal Marshall Smith, la trasposizione seriale ha come protagonista John Simm, interpretato da Jack Whelan (The Tudors, The White Queen).

John è un ex poliziotto di Los Angeles diventato scrittore che cerca di fuggire da un passato oscuro e violento per approdare ad un’agognata esistenza tranquilla con sua moglie Amy.Sarà proprio la scomparsa di quest’ultima che spingerà Jack ad un’indagine che lo metterà davanti al suo peccaminoso passato.

Nei panni di Amy ci sarà Mira Sorvino (premio Oscar come attrice non protagonista ne La dea dell’Amore di Woody Allen), la cui bravura sarà messa alla prova dalla sfida di interpretare una donna il cui corpo ospita ben due persone diverse. A completare il cast James Frain (The Tudors, True Blood, The White Queen), Tory Kittles (Dr House, Sons of Anarchy, True Detective)e la promettente Millie Brown (Once upon a time in Wonderland), inquietante nei trailer della serie targata BBC.

A giudicare dalla trama e dai trailer diffusi, sembrerebbe ricordare non poco (e pericolosamente) la serie tv V (2009 – 2011), a sua volta remake della serie del 1983 V – Visitors che, a causa dei bassisimi ascolti, fu cancellata dopo sole 2 stagioni. Tuttavia Intruders, già in partenza, è molto avvantaggiata dalla presenza dei tutt’altro che trascurabili nomi degli uomini dietro le quinte, a cominciare da quello del suo produttore, Glen Morgan, che, tra le altre cose, nel campo del fantascientifico/paranormale ha già qualche notevole esprienza: dimenticheremo mai The X-Files (la serie tv)? Molti di noi sicuramente no, anche solo in memoria di tutte le volte in cui ci ha fatto andare a dormire con una fifa nera!

A figurare sotto la voce “creatori” ci sono, invece, Eduardo Sanchez (The Blair Witch Project) e Daiel Stamm (The Last Exorcism). Un trio che, abbinato al cast, fa già tirare un sospiro di sollievo agli appassionati del genere, bilanciando i leggittimi sospetti mentre attendiamo di toccare con mano (si fa per dire) i risultati di questa collaborazione che ha portato, per il momento, alla produzione di una stagione di otto episodi.