Luck 1×01- recensione

254

L’HBO si è sempre distinta per il suo palinsesto qualitativamente alto e coraggioso; è a questa emittente che si deve la trasmissione di serie ben congegnate come Oz (1997 – 2003), The Sopranos(1999 – 2007), Bored to death (2009 – 2011), Boardwalk Empire (2010 – in corso), Game of Thrones (2011 – in corso) e molte altre ancora. Con un curriculum di questo tipo, non deve sorprendere se Luck, una delle più interessanti serie tv della stagione, è trasmessa proprio dall’HBO.

Molti nomi importanti figurano nella creazione, direzione e produzione del nuovo prodotto; la sceneggiatura reca in calce il nome di David Milch, scrittore e creatore di numerose serie televisive per le quali è stato premiato con diversi Emmy, la direzione dell’episodio pilota è stata affidata al regista Michael Mann e ultimo, ma non per importanza, fra i produttori figura il nome dell’attore Dustin Hoffman, a cui è stata affidata una parte importante all’interno della serie. A confermare la qualità del prodotto, emerge la scelta della colonna sonora: il tema di apertura è Splitting the Atom dei Massive Attack, inoltre tutto l’episodio è accompagnato da sottofondi musicali che non si limitano a riempire gli spazi vuoti lasciati dai dialoghi o dall’azione, ma li accompagnano per enfatizzarli; una scelta rischiosa ma vincente.

La storia si concentra su numerosi personaggi che ruotano intorno al mondo delle corse di cavalli e del gioco d’azzardo. Nei primi sessanta minuti della serie si cominciano a intravedere le principali linee narrative: da una parte abbiamo Chester “Ace” Bernstein (Dustin Hoffman) e il suo factotum Gus (Dennis Farina) che provano a vendicarsi di coloro che hanno incastrato Ace costringendolo a trascorrere tre anni in prigione; il piano, non ancora identificato, include la compravendita di un cavallo da corsa. Le loro azioni si incrociano con le vicende di Turo Escalante (John Ortiz), selfmade man, che con pazienza e tenacia è riuscito a diventare un importante allenatore nel mondo delle corse dei cavalli. Dall’altro lato della storia vi sono gli scommettitori, un gruppo di amici che guidati da Jimmy(Jason Gedrick), giovane brillante che ha il vizio del gioco, riesce nell’impresa di applicare un metodo per vincere un jackpot di oltre due milioni di dollari. Altro viso importante in questo primo episodio è quello di Walter Smith (Nick Nolte) che testa le abilità di un purosangue prima di decidere se iscriverlo o meno alle corse. Vi sono tanti altri personaggi appena introdotti o solo abbozzati che si scopriranno durante lo sviluppo della serie, ma c’è abbastanza carne sulla brace per sperare in uno sviluppo interessante della stagione.

L’unica critica che si può muovere a Luck è un inizio un po’ sottotono e lento, non prende immediatamente e lo spettatore fa un po’ di fatica a concentrarsi sulle vicende; ciononostante le premesse sono davvero buone e c’è il riconoscibile marchio HBO che fa sperare per il meglio.