masters-of-sex-logo

 

La settima puntata di Masters of Sex affronta un salto temporale che permette ai personaggi di svincolarsi dalla tensione accumulata nei precedenti episodi e farli crescere in maniera continua preparando così il terreno per le ultime tre puntate della stagione.

Masters of Sex 2x07 (3)Asterion, con i suoi sbalzi temporali, porta un contribuito inedito alla serie della Ashford che ci permette di assistere ai grandi cambiamenti dei personaggi che si sviluppano intorno all’apertura della clinica di Bill fino a percorrere diversi anni. Questo viene scandito dalla carriera di Betty (Annaleigh Ashford), dai vari affittuari che si alternano in base alle tendenze dell’epoca fino alle musiche che si intrecciano nella puntata.
In tutta questa struttura temporale si muovono i nostri personaggi da cui si riesce a trarre una vera conclusione solo ad episodio finito. La guerra non dichiarata di Bill (Michael Sheen)  e Virginia (Lizzy Caplan) continua nei momenti di “tregua” che entrambi hanno portandoli a veri scontri in cui la maggior parte delle volte Bill la ferisce con forti parole e lei con i fatti, uscendo con altri uomini. Da questo malessere il dottore capirà di amarla completamente e di condurre una vita di “doveri” nei confronti di Libby, infatti il sentimento e la passione sono qualcosa che solo Virginia sa scatenare, come dimostra la scena del party e dei vicoli. Virginia dal canto suo soffre la crudeltà di Bill e comincia a mancargli la dolcezza dei gesti quotidiani, come sistemargli il papillon. Capisce quanto stia diventando patetico il voler dividere amore e lavoro quando sa perfettamente che solo Bill riesce a completarla. Il culmine della loro guerra arriva con l’inevitabile resa di entrambi e con le parole di Virginia “è difficile dire quando inizi tu e finisco io”.
Masters of Sex 2x07 (2)Contemporaneamente ai personaggi principali assistiamo all’evolversi di quelli secondari Libby (Caitlin Fitzgerald) sempre più madre e moglie premurosa che vede le brutte acque economiche in cui sta navigando suo marito e che intuisce, o semplicemente non fa più finta, di come stanno le cose tra Virginia e Bill. Di conseguenza assistiamo al rappacificamento tra madre (Ann Dowd) e figlio, intrapreso superficialmente dal punto di vista delle scene ma cruciale per la crescita di Bill. Ed infine chiude l’evoluzione il Dr Langham (Teddy Sears) che dopo anni di divertimento vorrebbe tornare a casa e chiedere perdono alla moglie ma che come molto spesso accade nella vita, è andata avanti.

Asterion sconvolge, piacevolmente, il ritmo narrativo intrapreso precedentemente eliminando un vortice di emozioni da serie “rosa” che avrebbe potuto prendere piega dopo la scoperta del “tradimento” di Virginia. Ma rimane ancorato a un’atmosfera di nozioni e di risvolti prevedibili (il rappacificamento tra Virginia e Bill), pertanto i 45 minuti dell’episodio danno l’impressione di aver assistito a tante parentesi, ma non a un vero racconto.

Masters of Sex 2x07