La nuova puntata di The Newsroom, I’ll try to fix you, è incentrata sulla sfida simbolica tra Gossip e Informazione. Will e la sua redazione si occupano di “riesaminare” le notizie argomentate solo dalle bugie e non dai fatti, come la questione della presunta spesa di 200 milioni di dollari al giorno di Obama per un viaggio in India o la sua presunta intenzione di togliere le armi dal mercato americano. Parallelamente ci saranno le riunioni con Charlie sugli articoli “a pagina 6” di Nina Howard, giornalista di gossip che dopo essersi presa “una lezione di etica” da parte di Will lo prende di mira nella sua disastrosa vita privata. Il culmine arriva quando, sabato 8 gennaio 2011, Will viene convocato nell’ufficio di Charlie, dove sulla copertina di una rivista scandalistica viene raccontata una serata di Will con un donna, arricchita da particolari inventati. Charlie capisce che dietro tutto questo c’è Leona e confessa l’ennesima bugia della puntata a un incredulo Will. I toni arrivano all’esasperazione fino a quando a Tucson hanno sparato al membro del congresso Gabrielle Giffords. Dal momento che viene lanciato l’allarme in redazione, la canzone dei Coldplay (che riprende il titolo della puntata) farà da collante alle inquadrature del regista Alan Paul che si sofferma sui dettagli simbolo della odierna televisione, ed il montaggio di Howard Leder assembla il flusso narrativo dando corpo all’emotività fino al colpo di scena, Meg arriva con la notizia che la deputata è morta, MacKenzie non autorizza la messa in onda, al contrario delle altre emittenti, vuole essere certa e non conoscendo la fonte non si fida, Will sotto pressione appoggia la linea di MacKenzie non divulgando quello che poco dopo si rivelerà come l’ennesimo errore di stampa. Ciò che rimane di questa sequenza di campi e controcampi è la frase di Don. “È una persona. Un medico dichiara la sua morte, non i notiziari

La quarta puntata gioca sull’intreccio naturale tra il personale e il professionale, la bugia e la verità e quindi come si fa gossip e come si danno notizie. Scritta e diretta in modo lineare fino a concedersi un ellissi sugli ultimi 8 minuti. La scelta di concludere la canzone su un perfetto primo piano di MacKenzie, è una premessa che assume molti significati, tutti da scoprire nella prossima puntata.