Outcast 1x10Outcast 1×10 è inizialmente una corsa contro il tempo alla ricerca di Megan, perchè  proprio lei, punto di riferimento fino a questo punto del protagonista e non solo, potrebbe esser diventata un pericolo non solo per se stessa ma per chiunque le graviti attorno, comprese le persone a lei più care.  Dopo aver messo apparentemente al sicuro su figlia Amber insieme a sua nipote, ignorando la presenza dell’odioso e infido Aaron (C.J. Hoff), Kyle e il fido Reverendo Anderson sono costretti ad arrestare la loro ricerca.

 

Outcast 1×10 è la puntata finale dove, al contrario degli spettatori, il protagonista, impegnato a proteggere la propria famiglia, è disinteressato ad avere le risposte alle domande poste in questa prima stagione, ma è costretto a chiederle quando è messo alle strette nella morsa di Sidney (Brent Spiner) e i suoi galoppini.

Loni Peristere alla regia, confeziona una puntata visivamente molto cupa, ricca di pathos nei contenuti ma, al contrario di quanto ci si aspettasse, piuttosto carente dal punto di vista del ritmo.

Outcast 1×10: promo da “This Little Light”

Outcast 1×10 concede alcune  piccole rivelazioni (il titolo ne è un chiaro riferimento) e, seppur stravolgendo le vite di alcuni personaggi, non modifica di molto il quadro generale della storia; risposte, infatti, non ne sono arrivate, o perlomeno solo parzialmente e soltanto accennate, per essere forse completate nella già annunciata Season 2, magari sempre dall’aleggiante presenza di Sidney, il villain della stagione.

Dopo 10 puntate mediamente di buona fattura, Outcast 1×10 dà l’appuntamento all’anno prossimo con un’ultima sequenza che lascia un brivido agli spettatori, e va a turbare una già fittizia aria di tranquillità che Kyle aveva appena iniziato a provare. Ma ciò che lascia Outcast, è la sensazione che tutto ormai a Rome sia profondamente e drasticamente cambiato; se non esternamente, ma  nel profondo dell’animo di ogni singolo protagonista.