Pretty Little Liars 6×04 recensione dell’episodio con Troian Bellisario

400

Mentre Alison (Sasha Pieterse) e Jason (Drew Van Acker) interrogano assiduamente il padre su chi sia realmente Charles, Spencer (Troian Bellisario), Aria (Lucy Hale), Hanna (Ashley Benson) e Emily (Shay Mitchell) cercano in tutti i modi di trovare ulteriori indizi su di lui. Ma dopo aver avuto la conferma da parte di Alison che Charles era un membro della loro famiglia, morto però suicida anni addietro, le liars non si danno per vinte e vanno al Ridley, dove era ricoverato, in cerca di conferme o smentite.

Pretty Little Liars 6x04-5Si intitola Don’t Look Now il quarto episodio della sesta stagione di Pretty Little Liars, la serie tv statunitense di genere a metà tra teen drama e giallo, ideata da Marlene King e basata sugli omonimi romanzi di Sara Shepard, per il network ABC Family. Lasciata l’atmosfera quasi intimistica della scorsa settimana, Pretty Little Liars 6×04 continua ad alternare diligentemente due registri, uno più personale e privato e l’altro più agghiacciante e tormentato. In Don’t Look Now prevalgono entrambi. Se da una parte il ritratto della famiglia DiLaurentis si fa lentamente sempre più chiaro, dall’altro continuano gli incubi delle liars e il tornare alla vita normale è ancora un miraggio. Angoscianti le immagini dei flashback di Spencer e il mistero che riversa dietro. Cosa le ha fatto fare Charles? L’ultima scena della puntata potrebbe essere rivelatoria, ma mancano ancora i presupposti per esserne certi. Quello che è sicuro, però, è che i dubbi intorno a Charles si fanno sempre più contrastanti, con una Hanna che per una volta si riserva il ruolo di più intelligente. Se è veramente morto, come sostiene il padre di Alison, perché nessuno ha mai saputo della sua esistenza? Di sicuro, però, è stato rinchiuso al Radley per la sua instabilità mentale – aveva già provato ad uccidere Alison da piccola – ma che sia uscito vivo o meno non è ancora dato saperlo.

Pretty Little Liars 6x04-1Di sicuro questa sesta stagione di Pretty Little Liars si sta rivelando una delle migliori, con continui colpi di scena e un ritmo coinvolgente al punto giusto, senza annoiare o banalizzare l’intera storia. I tasselli del puzzle stanno andando al loro posto e ora più che mai la fine sembra vicina. Marlene King, l’ideatrice della serie, è riuscita veramente a ridare entusiasmo e spessore a qualcosa che stava perdendo il suo nodo centrale, ma che, fortunatamente, adesso è più vivo che mai. Charles, o meglio “A”, ha le ore contate, sappiatelo.

VOTO:4/5 stelle