Pretty Little Liars 7x20

È successo veramente: Pretty Little Liars è finito e con esso sette anni di A., teorie, supposizioni e colpi di scena. Ma anche di un periodo in cui, nonostante tutto, Spencer, Aria, Hanna, Emily ed Alison ci hanno tenuto compagnia, tra umorismo, amicizia e omicidi, con una storia, e una serie, che comunque difficilmente dimenticheremo. Perché inutile negarlo, per chi è rimasto fedele fino alla fine, Pretty Little Liars mancherà, e forse ce se ne renderà conto solo adesso che si è posta la parola fine una volta per tutte.

In una puntata conclusiva da novanta minuti in cui era lecito, e logico, aspettarsi risposte su risposte, i dadi sono stati tratti almeno in parte. L’episodio, infatti, si è sviluppato un anno dopo gli ultimi avvenimenti, quando ormai il matrimonio tra Aria (Lucy Hale) e Ezra (Ian Harding) era imminente e i problemi a Rosewood sembravano lontani. Ma neanche il tempo di realizzarlo, che lo scontro finale con A.D. è pronto a rubare la scena.

Si intitola Till Death Do Us Part il ventesimo e ultimo episodio della settima stagione di Pretty Little Liars, la serie televisiva statunitense di genere a metà tra teen drama e giallo, ideata da Marlene King e basata sugli omonimi romanzi di Sara Shepard  per il network ABC Family. Tante cose, forse troppe, si potrebbero dire di Pretty Little Liars 7×20, ma prima sarebbe bene fare alcune distinzioni: che la serie ormai avesse virato palesemente verso il trash e che la logica non è mai stata il suo forte. A fronte di ciò, infatti, e con tutta la leggerezza che ne doveva conseguire, non ci si poteva aspettare – purtroppo – un finale che ponesse fine, coerentemente, a sette anni di domande senza risposta. Una soluzione frettolosa? Non in linea con il resto delle stagioni? Sì, inutile negarlo, ma da Marlene King  forse non si poteva pretendere di più. Quindi prendiamone atto, e salutiamo con la teoria delle gemelle l’happy end della serie. Tanti i personaggi che hanno fatto ritorno in questo season finale, ma pochi hanno inciso su decisioni, scoperte e rivelazioni, con alla fine Jenna (Tammin Sursok) ha messo una bella ipoteca sulla soluzione conclusiva,  i pezzi del puzzle non si sono incastrati perfettamente. Così a rubare la scena sono state una Spencer (Troian Bellisario) veramente sorprendente, tra accenti inglesi, doppi giochi e personalità, e una Mona (Janel Parrish) che per tutto il tempo non ha mai smesso di giocare con le bambole. Se poi si aggiungono le coppie storiche, matrimoni, outfit, fertilità e figli, è facile comprendere come l’ultimo episodio sia stato un insieme di più elementi che ha concluso definitivamente, tra alti e bassi, una serie che nel corso del tempo ha saputo creare legami tra personaggi e spettatori, con teorie e supposizioni che forse non dovevano nemmeno richiedere notti insonni. Ma Pretty Little Liars  è sempre stato questo, e l’abbraccio finale tra le liars è pure nostro,  anche se un messaggino di A. ce lo aspetteremmo sempre e comunque.

RASSEGNA PANORAMICA
Martina Farci
Articolo precedenteSherlock 5: per Steven Moffat si farà
Articolo successivoBallers 3: trailer ufficiale con Dwayne Johnson
Cresciuta con la magia di Harry Potter, Hogwarts le ha aperto le porte dei libri e Moulin Rouge! del cinema. Vivendo di sogni, storie e film, si è laureata in Discipline della musica, dello spettacolo e del cinema/Film at audiovisual studies all’Università degli Studi di Udine. Tra un film e una serie tv, un festival e un’immancabile tazza di caffè, spera che tutto questo possa diventare più di una semplice passione. In fondo, “se puoi sognarlo puoi farlo”, diceva Walt Disney.