Quantico 2×10 recensione dell’episodio con Marcia Cross

Quantico 2×10 si intitola JMPALM. Ryan (Jake McLaughlin) e Alex (Priyanka Chopra) sono nuovamente in crisi di fiducia alla FARM  e Harry (Russell Tovey) contribuisce a creare astio tra i due nella speranza di ottenere i suoi scopi per l’MI6.

Ed è proprio il dubbio il tema su cui svolgere la prova settimanale, insinuare un dubbio nel proprio contatto, cosa che Harry pare far molto bene.

Intanto l’operazione sotto copertura procede anche con Shelby (Johanna Braddy) e Lèon (Aarón Díaz) nonostante anche in questo caso il dubbio si sia ormai introdotto nel rapporto tra i due.

Nel presente è ancora Shelby ad avere le chiavi del gioco, con però un nuovo personaggio: la appena eletta presidente degli Stati Uniti, pronta a tutto per non perdere il suo potere.

La scorsa puntata di Quantico terminava con un finale da fiato sospeso, che induceva che pubblico una serie di quesiti che aspettavano risposta in “JMPalm”. Purtroppo però la decima puntata della seconda stagione non da esattamente i risultati sperati, al contrario le domande poste la settimana scorsa non trovano o trovano solo in parte le ormai tanto agogniate risposte.

Quantico 2×10 recensione dell’episodio con Marcia Cross

In particolare il ruolo di Miranda (Aunjanue Ellis) doveva avere un risvolto in positivo o in negativo ma ancora questo avviene soltanto in parte, lasciando sempre parecchie perplessità sulle posizioni dei vari soggetti.

Quello che si può trovare di interessante in questo episodio riguarda per lo più il passato, in particolare  il personaggio Lèon e i suoi dubbi su Shelby con un confronto finale decisamente inaspettato; ma sorprendente è anche Owen (Blair Underwood), diventa infatti più chiara la sua posizione nel gioco e altrettanto quella della figlia Lydia (Tracy Ifeachor).

Quello che però dispiace è che tutte queste piccole rivelazioni avvengano nuovamente nei 10 minuti finali, la prima parte della puntata è infatti esattamente un mix di già visto nella prima stagione e già visto in queste prime puntate della seconda. Ryan e Alex e il loro rapporto di amore-odio pronto ad incrinarsi in qualsiasi momento, le prove settimanali all’addestramento, il tutti contro tutti alla FARM tentando di capire chi sta da quale parte, per ributtarsi in una situazione di crisi gestita male e qualche buono dalla parte sbagliata nel presente, decisamente niente di nuovo. La serie sta un po’ deludendo le aspettative del pubblico, rendendo sempre più netta quella sensazione iniziale di storia un po’ troppo magra per il numero delle puntate.

Essendo però l’incertezza il tema di “JMPalm” si può dire che Quantico, forse in ricordo del passato, si è guadagnata il beneficio del dubbio, quindi nonostante la partenza decisamente a rilento di questa seconda parte della stagione il suo pubblico non può fare a meno che darle ancora fiducia ed attendere che tutti i nodi vengano al pettine.

 
 

RASSEGNA PANORAMICA

Sommario

Essendo però l’incertezza il tema di “JMPalm” si può dire che Quantico, forse in ricordo del passato, si è guadagnata il beneficio del dubbio, quindi nonostante la partenza decisamente a rilento di questa seconda parte della stagione il suo pubblico non può fare a meno che darle ancora fiducia ed attendere che tutti i nodi vengano al pettine.
- Pubblicità -

ALTRE STORIE

- Pubblicità -