Nel sesto episodio di Ray Donovan ci troviamo di fronte ad un cambio di ritmo per introdurre nuovi personaggi che portano con sé altri spunti narrativi e coinvolgono la storyline della stagione e dei personaggi.

 

Ray Donovan 2x06Viagra rimette in gioco tutti i protagonisti e ne introduce di nuovi, quello principale per la storyline di questa stagione è Tom Volchek (Kip Pardue) vice di Cochran che rivela i vizi e i giochi che il capo dell’FBI di Los Angeles e signora sono abituati a fare durante il tempo libero. Le scene che lo vedono coinvolto fanno notare il fastidio che l’agente prova nel concedere sua moglie al capo e di come questa situazione gli si può torcere contro appena l’occasione si presenterà. Così Ray (Liev Schreiber), individuato il vizio tenta di “risolvere” la questione dell’FBI una volta per tutte, avendo una prova da scambiare quando il momento di mandare via Cochran diventerà reale. In queste sequenze emergono i suoi aiutanti Lena (Katherine Moennig) e Avi (Steven Bauer) che notano una rabbia crescente e una certa difficoltà del loro capo nel gestire tutte queste tensioni. In questo frangete farà breccia il secondo personaggio, Steve Knight (Eion Bailey) un nuovo cliente di Ray che Ashley (Ambyr Childers) gli ha presentato per risolvere una situazione spiacevole. Il caso per Ray sarà semplice ma l’incontro ha portato nella scena e nella trama del personaggio un notevole sviluppo. Per la prima volta il burbero e impassibile fixer si è fatto coinvolgere emotivamente da un cliente, che in genere sappiamo snobba per etica e stile di vita, il coach life e autore di libri riesce a inquadrare immediatamente in nostro protagonista e sarà proprio Ray a proporgli un accordo più duraturo con un contratto. Dinamica che ora sposta il lavoro di Ray a non “unico” faccendiere di Erza e aprendo così nuovi scenari, non per forza hollywoodiani, che possono essere esplorati in questa stagione o nella prossima già confermata.
Ray Donovan 2x06 (2)Ma la puntata continua a tessere storie anche sulla famiglia di Ray, se Mickey (Jon Voight) escogita un modo per “grattare” più soldi e Terry (Eddie Marsan) e Bunchy (Dash Mihok) cercano di condurre una vita sentimentale normale. L’urgenza vera e propria riguarda il nucleo familiare che si sta sgretolando, come dimostrano gli atteggiamenti di Bridget (Kerris Dorsey) e la battuta finale di Conor (Devon Bagby), nonché il tradimento di Abby (Paula Malcomson), la famiglia è spezzata dalla doppia vita del capo famiglia, troppo enigmatico per essere un punto di riferimento.

Il sesto episodio segue la scia positiva delle precedenti puntate tessendo nuove strutture per le puntate a venire. Nell’episodio tutti i personaggi appaiono e qualcuno apporta notevoli risvolti che attendono di essere visitati come solo Ann Biderman riesce a fare.