Sam Hunter è un’esperta agete sotto copertura per un’agenzia d’intelligence. Sopravvissuta ad un attentato alla sua stessa vita, Sam scoprirà che il vero mandante si nasconde in realtà trai suoi colleghi e, in un attimo, diventa da cacciatore a preda. Rientrata al lavoro le verrà affidato il compito pericoloso di infiltrarsi nella vita di un uomo d’affari spietato e sanguinario con la difficoltà ulteriore di non potersi più fidare di nessuno dei suoi colleghi di lavoro che dovrebbero coprirle le spalle.

Da un’idea di Frank Spotnitz (X-Files) arriva questa nuova spy story che in realtà non presenta molti elementi innovativi. Protagonista è Melissa George, già vista in Mulholland Drive e in Alias, nei panni di Sam Hunter. L’attrice a prorpio agio in questo ruolo oscuro e impegativo, non ha paura di mostrarsi con il trucco sbavato e i capelli in disordine, mettendo in mostra invece le sue buone doti di attrice e le sue eccezionali capacità di combattente. Un classico agente segreto letale e spietato che non lascia scampo a chi le si oppone.

Il pilot della serie tuttavia presenta un ritmo frammentato, occupandosi per lo più di mostrare gli antefatti e di mettere le carte in tavola, prima di anciarsi nel vero e proprio racconto a partire, probabilmente, dal secondo episodio.Come già accennato però il plot non presenta grosse novità, trattandosi, almeo per il momento, della classica spy story con tanto di doppiogiochisti e talpe da entrambe le parti. Riuscirà la nostra Sam a scampare alle minacce che le si presentano da tutti i lati? E riuscirà a scoprire chi l’ha tradita mettendo a repentaglio la sua vita? L’intreccio si preannuncia complesso e articolato in momenti lavorativi e di vita privata che metteranno Sam ancora una volta in serio pericolo.

Di chi fidarsi? Lo scopriremo a partire da dicembre 2012 su SkyUno HD.