Sam il pompiere scopre i desideri dei piccoli italiani

-

Alcune ricerche intraprese da Sam il pompiere, brand per l’intrattenimento dei bambini, hanno rivelato che il 40% dei piccoli italiani prossimi alla scuola, vogliono intraprendere la stessa carriera dei genitori; una percentuale di gran lunga superiore a quella degli altri paesi europei inclusi in questo studio.

Il desiderio di imitare i propri genitori è molto forte nei bambini italiani, il 56% dei piccoli aspetta di intraprendere la professione dei papà, mentre il 44% sono più propensi a seguire la carriera della mamma.

I lavori più popolari tra i bambini sono quelli riguardanti la carriera medica, come diventare dottore o veterinario (il 23%), il 17% è invece propenso a posti di lavoro nel campo della ristorazione (dai cuochi ad aprire un proprio ristorante), e più generalmente, posizioni menageriali incontrano un consenso pari al 14%. Poco più di un quinto dei piccoli studenti italiani, dunque, sono desiderosi di diventare attivi e di prendersi cura dei pilastri della propria comunità – esattamente come Sam il pompiere, che continua a fare la sua parte per la città di Pontypandy.

La mamma blogger Silvia Gianatti (http://guardache.style.it/) ha così dichiarato:

«Credo che sia normale che da grandi vogliano fare il nostro lavoro. é quello che conoscono, è la loro realtà che si mescola alle loro passioni. La mia prima bimba ha quasi cinque anni e nel suo caso, quando gioca al “lavoro” telefona con il suo finto cellulare, scarica video e canzoni, poi manda mail e fa riunioni. Dice che da grande scriverà tante storie, come la mamma, ma farà anche la cantante e la parrucchiera (perché adora cantare e giocare con le bambole)».

Con bambini così adorabili, non è una sorpresa che i genitori italiani siano così orgogliosi dei loro figli. Un sorprendente 67% di genitori in Italia postano sulle piattaforme social qualcosa riguardante i loro figli almeno una volta al giorno, e il 61% lo afferma con orgoglio, come se fosse la principale ragione farlo. Questo comportamento spiegherebbe le pratiche generali degli italiani sui social media: In Italia si spendono circa 2h 29m sui canali social ogni giorno – una mezz’ora in più rispetto alla media mondiale .*

I genitori italiani sono, inoltre, molto propensi a discutere dello sviluppo dei propri figli e delle attività di cui godono insieme ad altri genitori con le stesse esigenze; infatti, il 54% dei genitori in Italia dichiarano di usare i social media per interagire direttamente con altri genitori. Questa cifra è molto più alta rispetto ad altri paesi europei.Sam il pompiere

NOTE AGLI EDITORI

La ricerca intrapresa da OnePoll per conto di Fireman Sam . L’indagine ha intervistato 750 genitori di piccoli studenti in Germania,Francia,Italia e Spagna(3.000 intervistati ).* Le informazioni relative ai social media e il tempo di speso sulle piattaforme sociali prelevati dalla ricerca Global Web Index condotta nel 2014.

SUL POMPIERE SAM

Il pompiere Sam™, l’ultimo eroe della porta accanto, continua a correre in soccorso dei suoi amici e colleghi in ogni tipo di situazione pericolosa da quando ha fatto il suo debutto televisivo nel Regno Unito nel 1986 con sede nel villaggio di Pontypandy, Fireman Sam è un pilastro della comunità e l’eroe di ogni salvataggio. Che sia bloccato su un’alta scogliera o catturato in una grotta sotterranea, i piccoli di Pontypandy sanno che c’è sempre a portata di mano un aiuto, pronto a salvarli- si tratta del coraggioso e intraprendente Sam il pompiere. Un pubblico proveniente da tutto il mondo, tradotto in 36 lingue e presente sul mercato in più di 155 paesi.Per più informazioni su Sam il pompiere, visitate il sito www.firemansam.com

 
 
Chiara Guida
Laureata in Storia e Critica del Cinema alla Sapienza di Roma, è una gionalista e si occupa di critica cinematografica. Co-fondatrice di Cinefilos.it, lavora come direttore della testata da quando è stata fondata, nel 2010. Dal 2017, data di pubblicazione del suo primo libro, è autrice di saggi critici sul cinema, attività che coniuga al lavoro al giornale.
- Advertisment -

ALTRE STORIE

- Advertisment -
- Advertisment -