Scandal: Khandi Alexander sarà la madre di Olivia Pope

    1764

    Scandal

    Ebbene si. La settimana scorsa abbiamo scoperto che il passato di Olivia Pope (Kerry Washington) è ancora più oscuro di quello che credevamo. Dopo lo sconvolgente finale della scorsa stagione che ci svelava il volto del signor Pope, rivelatosi lo spietato capo di un’organizzazione segreta del governo, questa è la volta della signora Pope, la madre di Olivia. A quanto pare ci sono molte cose che ancora non sappiamo riguardo alla famiglia della nostra protagonista, cose che neanche lei sembra conoscere.

    Sono stati Huck (Guillermo Diaz) e Jake (Scott Foley) a scoprire qualcosa di inquietante sulla madre di Olivia, e sappiamo che quando quei due lavorano insieme le cose diventano davvero pericolose per tutti. A quanto rivelatoci la settimana scorsa infatti Mya Lewis, la nostra signora Pope, si trovava a bordo dell’aereo che è stato abbattuto dal Fitzgerald Grant (Tony Goldwyn) prima che diventasse Presidente.

    khandi_alexander_alexander_khandi_03_DzgoQi0.sizedCome anticipato da The Hollywood Reporter, sarà l’attrice Khandi Alexander a interpretare il ruolo di Mya Lewis in un flashback che vedremo proprio nell’episodio di questa settimana. L’attice, già nota al piccolo schermo per serie quali CSI: Miami, E.R. e il drama della HBO Treme, ci mostrerà un aspetto della nostra protagonista del tutto inedito. Vedremo dettagli dell’infanzia della piccola Olivia che sarà interpretata dalla giovane Yara Shahidi.

    Shonda Rhimes, creatrice della serie, oltre a creare veri e propri modi di dire, come “it’s been Poped”, che ora sta per “è stato gestito”; non si smentisce mai e anche se sappiamo che i colpi di scena ci aspettano dietro ogni angolo, non c’è verso di abituarsi. Come reagirà la nostra protagonista a questa nuova e sconcertante verità? Di seguito il promo dell’episodio che andrà in onda questa sera negli Stati Uniti:

    [iframe width=”640″ height=”360″ src=”//www.youtube.com/embed/NSDR3OWVPhk” frameborder=”0″ allowfullscreen][/iframe]