Home SerieTv Approfondimenti Scandal: Liv e Fitz nell'occhio del ciwww

Scandal: Liv e Fitz nell’occhio del ciwww

-

Scandal-Logo

Negli ultimi tre minuti di Scandal il mondo di Olivia Pope si è completamente rivoluzionato, Cyrus (Jeff Perry) distrugge la scheda della cytron, il presidente Fitzgerald (Tony Goldwyn) ritorna nuovamente dalla sua First Lady Mellie (Bellamy Young) ed il Capitano Jacob (Scott Foley) è stato imprigionato dell’organizzazione segreta B613, tutto sembra essere andato a posto per un nuovo inizio, finché qualcuno non ha rivelato alla stampa che lei era l’amante del Presidente degli Stati Uniti d’America.

- Pubblicità -

scandal3-oliviaLa terza stagione di Scandal sembra ruotare intorno al cuore della serie, saranno trascorsi pochi minuti in cui vedremo, come, quando e perché sia trapelata la notizia di Liv e Fitz. “Sono molto orgogliosa di come abbiamo trovato il modo di risolvere la questione. Alla fine della stagione, quando abbiamo mostrato quello che sarebbe successo, in molti mi hanno chiesto ‘Come ne uscirai?’ ed io rispondevo ‘Non ne ho idea!’. Mi sembra che la storia stia continuando alla stessa frenetica velocità ed avremo la stessa energia” dichiara la sceneggiatrice Shonda Rimes (Grey’s Anatomy) a chi ha mosso dubbi e perplessità riguardo alle pieghe dello show. Infatti quello che sembrava essere un ottimo spunto con cui impostare la serie; il Presidente con il famoso nome di Kennedy che tradisce la first lady con una storia coinvolgente e appassionante come quella con Marylin ma con i risvolti potenzialmente simili a quelli del presidente Clinton. Avrebbe potuto proseguire per svariati anni (ascolti permettendo), ma optando per questa strada la sceneggiatrice ha fatto sì che venisse affrontata dopo solo due stagioni. Queste perplessità erano state esposte dalla stessa protagonista, Kerry WashingtonAbbiamo chiuso con un botto, è stata un stagione piena di colpi di scena. Non voglio dire che ero preoccupata, ma non sapevo dove saremmo andati a finire. Poi l’ho scoperto e mi sono detta ‘Andrà tutto bene’. [Olivia] Avrà molta carne a fuoco, e dovrà affrontare due questioni: la prima è che il suo nome è trapelato, e l’altra è che suo padre si trova in macchina con lei. Sono entrambe delle sfide straordinarie”.

E proprio con il padre di Liv, Rowan Pope (Joe Morton) si comincerà la stagione, in cui verrà esplorata la loro relazione e cosa li lega, conoscendo un po’ di più il passato di Liv attraverso gli immancabili flashback sui personaggi, elemento principale della serie. Inoltre sono cominciate le ipotesi sul “Giuda” che ha rivelato la relazione e visto le ultime puntate della seconda stagione, gli occhi di tutti sono puntati sulla Firt Lady ma la Rimes ha sottolineato che sapremo chi è il traditore nella season premiere e che una delle caratteristiche dello show sono proprio gli interessi dei protagonisti e come questi molto spesso superano la conoscenza dei spettatori.

scandal3-fitzDall’altra parte alla Casa Bianca, sembra che il Presidente prenderà in mano le redini dello scandalo con un inaspettato senso del dovere, anche se a turbarlo ulteriormente sarà una morte per la quale si sentirà responsabile, di cui i dettagli, in pieno stile Shonda Rimes, non sono stati rivelati. Allo stesso modo riguardo le relazioni sentimentali della serie, il primo incontro tra Fitz e Liv non farà attendere molto, già dal primo episodio vedremo un confronto tra i due.
Altro tema centrale che verrà affrontato parallelamente, sarà il dibattito all’interno del Partito Democratico, in cui rivedremo il vicepresidente Sally Langston (Kate Burton) e la corsa alla presidenza che porterà fino all’elezione verso il finale di stagione. Inoltre sono stati confermati ricorrenti nella serie gli attori Paul Adelstein, Sally Pressman e Lisa Kudrow di cui poco è trapelato sui personaggi e del loro ruolo all’interno della serie.

Un ritmo incalzante, rovesciamenti di scenari e personaggi “politicizzati” saranno gli ingredienti principali della terza stagione di Scandal a partire dal 3 ottobre sulla ABC che preannuncia diversi cambiamenti, forse un po’ prematuri, ma indubbiamente ben studiati.

Stefania Buccinnà
Sono un appassionata di Cinema e Serie televisive americane, motivo per cui mi sono iscritta all'università e mi sono laureata in Saperi e Tecniche dello Spettacolo Digitale presso l'università La Sapienza in Roma dove ho conseguito anche un Master di Primo Livello in Montaggio Video e Audio. Amo costruire strutture per immagini e scrivo per piacere, pensando che le due cose sono molto simili ma con grammatiche diverse. In fondo per me, scrivere una frase è come mettere insieme una scena.
- Advertisment -

ALTRE STORIE

- Advertisment -
- Advertisment -