Sleepy Hollow 1×04 – Recensione

380

sleepy-hollow-trailer
Io concederò ai miei due testimoni di profetizzare ed essi lo faranno per 1260 giorni”

Attraverso “The lesser key of Solomon”, quarto episodio della nuova serie fantasy mandata in onda sulla Fox, arriviamo finalmente ad un punto cruciale della storia.

sleepy-hollow-1x04

Dov’eravamo rimasti? Jennifer (Lyndie Greenwood) è scappata dall’ospedale psichiatrico nel quale era rinchiusa e Abbie (Nicole Beharie) e Ichabod (Tom Mison), pressando sul capo della polizia, riescono ad ottenere 24 ore di tempo per cercarla prima che scatti il mandato d’arresto nei suoi confronti. Nel frattempo otteniamo altre notizie riguardo il passato delle sorelle Mills: il padre morì quando erano piccole e la madre, per il dolore, venne ricoverata, ragion per cui vennero entrambe date in custodia a famiglie separate.
Facendo alcune ricerche, Crane trova un documento nel quale vi è scritto l’indirizzo dell’ultimo tutore di Jenny. Parlando con questa persona (una signora anziana sfruttatrice dei bambini che ospita al sol fine di guadagnare soldi extra) i due protagonisti scoprono dove si trova la sorella fuggita: in una vecchia casa di Corbin, lo sceriffo al quale venne tagliata la testa dal cavaliere oscuro. Raggiunta la dimora, i nostri eroi si imbattono in Jennifer, la quale afferma di essere stata mandata li direttamente da Corbin la sera prima che morisse affidandole il compito di portar via con se un oggetto prezioso, in grado di cambiare il destino dell’umanità. Grazie all’impareggiabile intuito di Ichabod, il famoso “dono” viene trovato: un antico sestante, all’interno del quale si cela la cartina di Sleepy Hollow, datata 1773.
Nello stesso istante tre uomini armati irrompono in casa: due di essi riescono ad impossessarsi del sestante, il terzo viene catturato da Jenny. Quest’ultimo, prima di porre fine alla sua vita ingoiando una pastiglia di cianuro, rivela il mistero: sono guerrieri ombra, giunti sin qui per aprire il portale del settimo girone dell’inferno e liberare, così, le 72 anime demoniache lì imprigionate. La mappa conduce difatti ad una cassa contenente un libro di magia nera, unico strumento necessario a spalancare le porte e far uscire gli spiriti.

sleepy-hollow-1x04-1

Ancora una volta per i nostri eroi si tratta di una corsa contro il tempo: raggiungere la chiesa dall’altra parte della città, sconfiggere i soldati ombra, bruciare il libro ed evitare, così, la catastrofe. Insomma, normale amministrazione per Crane e le sorelle Mills.
Tutto è bene ciò che finisce bene, si suol dire: l’ennesimo nemico è stato abbattuto, Abbie e Jenny hanno fatto pace (Abbie promette alla sorella di tirarla fuori dall’istituto prima del tempo limite e le concede la possibilità di diventare sua partner nella polizia), la pace è ristabilita.
Piccolo, insignificante particolare: Moloch, il dio-demone dei sacrifici dei bambini che guidò una rivolta contro il paradiso e che Abbie e sua sorella videro nel bosco in giovane età, è pronto a rinascere.