Stephen Moyer sul finale di True Blood

-

E’ una serie che ha ridefinito il concetto di ‘vampiro’ e ha avuto un successo planetario, ma come tutte le cose belle anche True Blood volge al termine. In occasione di un’intervista all’Huffington Post, il protagonista Stephen Moyer ha raccontato cosa si aspetta sulla settima stagione di True Blood che sta per arrivare:

“Sono molto entusiasta e veramente triste. E’ un gruppo di persone che amo assolutamente ed è sicuramente il set più felice e caloroso dove io abbia lavorato, quindi sarà difficile andarsene”.

E parlando di famiglia, è automatico finire a parlare di Sookie e Bill, i personaggi che interpretano Anna Paquin (sua compagna nella vita) e lui stesso:

“Non so se sia possibile (una riconciliazione, ndr) considerando quanto accaduto. I primi errori che ha compiuto all’inizio della relazione erano quelli nel tentativo di proteggerla. Quello che ha fatto non è stato necessariamente qualcosa di negativo. E’ stato mandato lì, ma lo ha tenuto nascosto solo perché non voleva ferirla e non sapeva che si sarebbe innamorato di questa ragazza. Penso sia stato e sarà sempre una chiave per Sookie per sbloccare la sua femminilità, chi è diventata, e il tipo di donna che è stata. Non dimenticherà quella parte di lui. Se poi ci sia la possibilità di qualcosa di diverso, questo non lo so”.

Fonte: BTv

 
 
Chiara Guida
Laureata in Storia e Critica del Cinema alla Sapienza di Roma, è una gionalista e si occupa di critica cinematografica. Co-fondatrice di Cinefilos.it, lavora come direttore della testata da quando è stata fondata, nel 2010. Dal 2017, data di pubblicazione del suo primo libro, è autrice di saggi critici sul cinema, attività che coniuga al lavoro al giornale.
- Advertisment -

ALTRE STORIE

- Advertisment -
- Advertisment -