Anche la rete teen per eccellenza è in cerca di un nuovo modo per veicolare l’arte delle serie tv. Dal 2 giugno infatti arriva Stitchers, primo procedurale della ABC Family che rispecchia (seppur alla lontana) le tematiche viste in Fringe, l’amatissima serie tv della FOX. In un’ottica di rinnovamento ma senza dimenticare i suoi canoni basilari, Stitchers debutta in un momento di grande espansione per il network satellitare. Lo show di cui sul web è stato “piratato” il pilot, promette un grande intrattenimento senza però coinvolgere lo spettatore fino in fondo.

 

StitchersLa scienza di confine è dunque il tema centrale di Stitchers. Tutto accade in fretta quando la giovane Kristen viene reclutata da un’Agenzia governativa che risolve casi di omicidio grazie ad alcune avanzate tecniche di ricerca. La giovane, bella ma dal viso un po’ scarno, grazie alle sue innate capacità di percezione ed indossando una tuta un po’ particolare, riesce ad entrare nella mente delle persone mettendo ordine nel puzzle degli eventi. Abilità questa che risulterà utile per venire a capo di un mistero riguardante la morte sospetta di suo padre adottivo.

Con molti pregi e pochi difetti, Stitchers vuole essere un prodotto televisivo che osa e che si evolve con lo stesso gusto di uno spettatore esigente e sempre intento alla ricerca di un prodotto interessante ed ampio raggio. La ABC Family quindi concependo il suo primo crime drama procedurale, fa un passo nel buio. Stitchers a primo impatto sembra avere le qualità per emergere ma, ciò che lo rende una serie tv anonima, è il voler stupire a tutti i costi con una narrazione intensa, efficace e che non dimentica un pizzo di fantascienza. Il pilot non raggiunge la perfezione ma si spera che con il passar degli episodi la narrazione possa svincolarsi e regalare un sano entertainment.

Stitchers logoFantascienza e tematica crime è un qualcosa di nuovo per il network che trasmette serie come Pretty Little Liars e Switched at Birth, ma nonostante tutto i suoi dettami più particolari rimangono saldamente all’interno della narrazione. Per ora sono previsti 10 episodi, il cui pilot debutterà il 2 giugno proprio quando tutte le nostre serie tv preferite sono andate in vacanza. Con l’arrivo della calura estiva, Stitchers rimane comunque un grazioso passatempo.

 

Articolo precedenteGame of Thrones 5: Carice van Houten su Melisandre
Articolo successivoAmerican Horror Story 5: anche Max Greenfield nel cast di Hotel
Nato e cresciuto in un piccolo centro vicino Napoli, Carlo fin da ragazzino, è rimasto sedotto dal mondo del cinema e dalle serie tv.  Lettore accanito di saghe fantasy (la sua preferita è Il Ciclo di Shannara), conosce a memoria le battute del film Marnie del grande Alfred Hitchcock; divoratore onnivoro di serie tv, è cresciuto tra la generazione di Beverly Hills e quella di Dawson's Creek anche se la sua serie tv preferita rimane Buffy. Adora tutto ciò che il regista JJ Abrams partorisce dalla sua mente, e vorrebbe essere il confidente di Steven Spielberg. Con una camera piena di gadget e DVD, Carlo si sente americano per adozione e coltiva il sogno di lavorare in una redazione giornalistica, ma soprattutto di  andar via dal piccolo centro dove vive per poter rincorrere il suo ormai più che ventennale sogno nel cassetto.