Mentre Mike (Patrick J. Adams) continua la sua collaborazione con Robert Zane (Wendell Pierce), a metà tra la professionalità di avvocato e la voglia di piacere al futuro suocero, Harvey (Gabriel Macht) è in continuo conflitto con Jack Soloff, alla quale non riescono a sottrarsi nemmeno Louis (Rick Hoffman) e Donna (Sarah Rafferty). Nel frattempo Jessica (Gina Torres), oltre a mediare tra Mike e Zane, affida a Rachel (Meghan Markle) un incarico insolito.

 

suits-5x03-3Si intitola No Refills il terzo episodio della quinta stagione di Suits, la serie tv statunitense di genere legal drama creata da Aaron Korsh per la rete via cavo USA Network e in onda dal giugno 2011. In Suits 5×03 continuano i conflitti e i problemi all’interno della Paerson Spector Litt. Se nella precedente puntata avevamo assistito allo svolgersi di avvenimenti più sentimentali che professionali, in questo episodio lo studio legale torna al centro dell’attenzione, con Harvey e Mike alle prese con nuovi casi e nuove situazioni che portano scompiglio nella vita di entrambi. Più che scompiglio, però, è instabilità e voglia di superare le proprie paure. Scopriamo, infatti, che Harvey ha il terrore di esser abbandonato nuovamente, dopo Donna, cosa che gli provoca attacchi di panico non indifferenti per uno come lui, mentre Mike ha bisogno dell’approvazione di Robert Zane, per sopperire a quella figura paterna che gli è sempre mancata.

suits-5x03-1Ma è il mix di elementi che rende No Refills un episodio all’altezza dei migliori visti in Suits. Casi ingombranti, clienti scomodi e la Jessica di un tempo a fare la voce grossa. Il ritmo è dettato da continui battibecchi e provocazioni all’interno della studio, tra tutti quelli di Louis e Donna, che non hanno ancora trovato una complicità – se mai avverrà – professionale, tanto da formare una squadra ancora in fase di rodaggio, complici sicuramente i comportamenti ambivalenti di Louis. A dettare sempre più simpatia, però, ci pensa Gretchen (Aloma Wright), la nuova segretaria di Harvey, che inizia seriamente a comprendere il suo mondo. Duro quanto serve, perso e impaurito quanto meno ce se lo aspetta, ma è un Harvey sempre più umano, soprattutto se al suo fianco c’è l’indispensabile Mike. Coppia che vince, non si cambia, soprattutto se di mezzo c’è il rispetto e l’affetto.

VOTO: 4/5 stelle