Supernatural 11×01 recensione dell’episodio con Jared Padalecki e Jensen Ackles

731

Nel primo episodio dell’undicesima stagione ritroviamo i Winchester dove li avevamo lasciati, almeno dal punto di vista temporale. Nell’Impala, travolta poco prima dall’Oscurità, c’è solo Sam (Jared Padalecki); Dean (Jensen Ackles) si trova, invece, privo di sensi in un campo non lontano. Ripresa conoscenza, i due fratelli cercano di recarsi nella cittadina più vicina, ma vengono bloccati da alcune persone mutate in spietati assassini. Lì incontrano il vice sceriffo Jenna (Laci J Mailey), una giovane donna che li aiuta a capire cosa sta accadendo. Arrivati all’ospedale della città, Sam e Dean salvano da altre persone mutate Mike (Aaron Hill) con la sua neonata e cominciano a pensare a un piano che gli permetta di scappare da lì e affrontare le conseguenze dell’Oscurità tornata in libertà. Tuttavia, i fratelli non la pensano allo stesso e trovare una soluzione soddisfacente per entrambi non è semplice. Nel frattempo, Cas (Misha Collins) e Crowley (Mark A. Sheppard), entrambi all’oscuro degli ultimi eventi, cercano di risolvere i problemi dovuti al maleficio di Rowena.

spn 11x01 (3)Dopo le dichiarazioni dello showrunner Jeremy Carver e di alcuni membri regolari del cast, ci aspettavamo dei cambiamenti nel rapporto tra i Winchester e l’atmosfera più distesa del primo periodo del show, quello in cui Sam e Dean avevano iniziato da poco a cacciare insieme ed erano una vera squadra. Ci erano stati preannunciati più sincerità e sintonia e niente sangue infetto, ma Out of the Darkness, Into the Fire sembra aver smascherato un’enorme menzogna: Dean non rivela a Sam tutta la conversazione avuta con l’Oscurità/Emily Swallow (The Mentalist), nascondendo un loro possibile legame, e Sam viene a contatto col sangue infetto delle persone mutate, ma sceglie di non informare Dean. La situazione sarebbe molto spiacevole se anche i prossimi episodi continuassero a smentire le informazioni rilasciate prima della première. Inoltre, una ritrovata pace tra Sam e Dean e una meritata pace con se stessi, a questo punto della serie, sarebbe una trovata davvero originale; avremmo modo di riassaporare quei momenti felici e spensierati derivanti dalla fiducia e dal rispetto reciproci, sentimenti ormai impolverati. Sam e Dean, nel profondo, non hanno mai smesso di volersi bene e di proteggersi a vicenda, nonostante abbiano vissuto alcune situazioni estreme, ma questo affetto è stato costretto a lungo a scontrarsi con dissapori e serie divergenze di opinioni, maledizioni e altri imprevisti demoniaci. È arrivato il momento che gli sceneggiatori si lascino tutte queste cose alle spalle, se vogliono regalare al pubblico una stagione più fresca e appagante. Eh sì, gli spettatori si devono sentire soddisfatti alla fine di un episodio e non indifferenti come fossero imbottiti di Xanax; nel contesto generale, anche le bizzarre battute di Dean appaiono solo come piccole parentesi di semplice intrattenimento fine a se stesse.

Il prossimo episodio, Form and Void, andrà in onda il 14 Ottobre su The CW.