spn2Cass (Misha Collins) si è trasferito in Rexford, Idaho, dove lavora in un negozio di generi vari e cerca di imparare a vivere come gli esseri umani. Quando in quella stessa cittadina cominciano a morire in modo spaventoso alcune persone, Cass decide di avvisare Dean (Jensen Ackles). Nel frattempo, nel bunker degli Uomini di Lettere, Kevin (Osric Chau) è riuscito a tradurre la tavoletta degli Angeli in un alfabeto cuneiforme, che però nessun uomo vivente sa leggere, l’elamitico. Per scappare a una lunghissima e noiosa ricerca di testi antichi, Dean accetta il caso a Rexford e lascia Sam (Jared Padalecki) con Kevin. Grazie all’aiuto di Cass, Dean scopre di avere a che fare con Ephraim (Ashton Holmes), un angelo che in Paradiso aveva un compito specifico: uccidere i fratelli feriti in battaglia, evitando loro altro dolore. Nonostante la casualità delle prime vittime, l’obiettivo di Ephraim è di uccidere Castiel e solo dopo ripulire tutto il mondo dalla dilagante sofferenza. Nel bunker, Kevin e Sam decidono di sfruttare Crowley (Mark A. Sheppard) per tradurre l’elamitico, ma in cambio il Re degli Inferi chiede una ‘telefonata’ per parlare con Abaddon (Alaina Huffman).

spn4Torna a Supernatural, dopo due episodi di assenza e rubando anche un po’ la scena ai fratelli Winchester, Castiel.  Il caso soprannaturale della settimana, sceneggiato da Robert Berens (Ringer), finalmente riapre la porta al filone principale della stagione, la caduta degli Angeli sulla Terra, e ci riavvicina alla vicenda personale del personaggio di Collins. Tuttavia, quando l’intenzione di Castiel di aiutare i suoi fratelli caduti viene nuovamente bloccata da Dean, ci ritroviamo da punto a capo; non c’è nessun avanzamento nella trama generale. Non rimaniamo, però, a bocca asciutta per troppo tempo. Gli showrunner, forse per caso o per pietà verso il pubblico, non solo riuniscono in un episodio quasi tutti i personaggi nodali di questa stagione, dopo averli dimenticati spesso per strada, ma ci regalano un’inaspettata e importante svolta proprio nel finale.

spn3Dirige Heaven Can’t Wait il regista di Army Wives e Criminal Minds, Rob Spera, per la prima volta dietro la macchina da presa dello show. I numerosi primi piani concentrano l’attenzione dello spettatore sull’aspetto psicologico ed emotivo delle scelte dei personaggi, sottolineando i problemi mal celati che li affliggono e che compromettono i loro rapporti interpersonali.

Nell’elenco delle guest star di questo sesto episodio sono due i nomi nuovi: Michael Kopsa (Arrow, Fringe), lo sceriffo di Rexford, e Ashton Holmes (Revenge, The Pacific, A History of Violence), l’angelo Ephraim.

Il prossimo episodio andrà in onda il 19 novembre su The CW con il titolo Bad Boys.