Supernatural 9X17 3 Sam (Jared Padalecki) propone di sospendere per un po’ le ricerche su Abaddon e di seguire un omicidio sospetto a Milton, Illinois, ma Dean (Jensen Ackles) non è accordo e lascia il fratello da solo. In realtà, il maggiore dei Winchester vuole nascondere gli effetti collaterali fisici e mentali della sua recente uccisione con la Prima Lama. Mentre Crowley (Mark A. Sheppard) cerca di aiutare Dean ad affrontare i suoi problemi per trovare più velocemente Abaddon (Alaina Hauffman), Sam scopre che c’è proprio il Cavaliere Infernale dietro i numerosi atti di follia che continuano a verificarsi in città. Parlando con la signora Wilkinson (Jenny O’Hara), che aveva conosciuto suo nonno, Henry Winchester (Gil McKinney), Sam fa luce gli eventi che hanno portato al massacro degli Uomini di Lettere nel 1958 e scopre la strategia di Abaddon per vincere la guerra contro Crowley.

Supernatural 9X17  2Con Mother’s Little Helper lo sviluppo narrativo della trama stagionale si muove leggermente in avanti. Forse perché vicini alla conclusione, gli showrunner rinunciano all’ormai solita parentesi episodica in cui il filone principale viene sospeso in favore del rapporto tra i due fratelli o di qualche caso soprannaturale e non (vedi #thinman) del tutto fuori contesto. Infatti, la pausa drammatica che si attua in questo episodio è meno evidente perché, sebbene non ci sia un effettivo avanzamento nella storia principale, vengono annunciate e chiarite situazioni future. Spostandoci da Sam a Dean, invece, lo show cade ancora una volta nel sentimentale e nel rivisto: Dean, sopraffatto dalle emozioni dopo aver ucciso un cattivo, teme di non farcela a compiere il suo destino e, anziché confidarsi con Sam, si rivolge a una figura ancora più malvagia per risolvere questa crisi.

Supernatural 9X17 1Alla regia del 189esimo episodio di Supernatural troviamo Misha Collins, l’attore che veste i panni di Castiel. Dovendo affrontare un personaggio comparso nell’episodio As Time Goes By della precedente stagione, Collins è affiancato da sceneggiatore e regista del caso, rispettivamente Adam Glass, anche produttore esecutivo, e Serge Ladouceur, nelle vesti di direttore della fotografia. Forse consigliato da quest’ultimo, Collins sceglie di lasciare inalterata la fotografia delle immagini degli anni’50, facendo modificare in post-produzione quella dei brevi flashback di Dean e di Sam, flashback però inutili. Si nota la ricerca di un proprio stile in un paio di scene e nel complesso la sua prima vera prova da regista è buona. Purtroppo, però, la vecchiaia di Supernatural continua a farsi sentire, dagli attori privi di stimoli alla sceneggiatura priva di originalità. Gli ascolti, calati notevolmente nelle ultime settimane, riprendono quota (2,25 m).

Il prossimo episodio, Meta Fiction, andrà in onda il 15 Aprile su The CW.