Il canale americano FX ha diffuso foto e trama di The Americans 6×01, il primo atteso episodio della sesta e ultima stagione di The Americans.

[nggallery id=733]

In The Americans 6×01 che si intitolerà   “Dead Hand”  è l’autunno del 1987 e quando un importante vertice sul controllo degli armamenti si profila, Elizabeth è spinta al limite come mai prima d’ora. Philip, nel frattempo, ha deciso di gestire la nuova agenzia di viaggi – fino a quando un visitatore inatteso fa una richiesta inquietante. Scritto da Joel Fields e Joe Weisberg The Americans 6×01 è diretto da Chris Long.

The Americans 6×01

The Americans 6 è la  sesta stagione della serie tv The Americans. Ideata da Joe Weisberg, The Americans segue le vicende di una coppia di agenti del direttorato sovietico operante all’interno degli Stati Uniti negli anni ottanta, durante la guerra fredda. Ha ricevuto una positiva accoglienza da parte della critica, venendo candidata a importanti riconoscimenti tra cui i premi Emmy, i Saturn Award, i Writers Guild of America Award e i Satellite Award. The Americans in streaming è disponibile su Star, il canale per adulti di Disney+.

Nel cast di The Americans protagonisti sono Elizabeth Jennings, interpretata da Keri Russell, è una spia del direttorato sovietico denominato «S», che vive da oltre quindici anni a Washington con il partner Philip. Il suo vero nome di battesimo è Nadežda, che significa «speranza». Philip Jennings, interpretato da Matthew Rhys è il partner di Elizabeth, con cui finge di essere sposato spacciandosi per un ordinario cittadino statunitense. Negli anni passati si è adattato allo stile di vita americano più facilmente di Elizabeth, verso la quale prova sentimenti reali. Il suo vero nome è Miša.

Washington, 1981. Phillip ed Elizabeth Jennings sono due agenti segreti del KGB, membri del direttorato «S» che riunisce le spie russe sotto copertura, illegalmente, all’estero. Nati, cresciuti e addestrati nell’Unione Sovietica, quindici anni prima – quando ancora non si conoscevano – furono mandati in incognito negli Stati Uniti con l’ordine di spacciarsi per una giovane coppia sposata di americani. Nonostante il loro matrimonio – durante il quale hanno anche avuto due figli – sia solo una farsa, col passare del tempo hanno iniziato a maturare reciprocamente dei sentimenti reali, che vengono però messi alla prova dagli sviluppi della guerra fredda e dai rapporti che devono mantenere coi rispettivi superiori, i quali pretendono interventi sempre più rischiosi pur di riuscire ad acquisire il maggior numero d’informazioni possibile sul nemico. A complicare ulteriormente la loro copertura e i rispettivi rapporti ci si mette anche il fatto che i figli – ignari della vera identità dei genitori – stanno crescendo come due perfetti americani, vicini ai valori di quel capitalismo che invece la coppia è chiamata a combattere. Phillip, inoltre, dopo tanti anni vissuti negli Stati Uniti inizia a sentirsi ogni giorno più distante dai princìpi della missione accettata quindici anni prima, al contrario di Elizabeth ancora fortemente sostenitrice della causa comunista.